Strudel di carciofi di Rosy

Strudel di carciofi di Rosy
Come di consueto, una volta alla settimana Tessa Gelisio ci presenta una ricetta che le è stata segnalata da una telespettatrice.

Nella puntata di oggi di Cotto e Mangiato, la presentatrice ha scelto di parlarci della ricetta di un'ascoltatrice sarda, Rosanna da Sant'Antioco, che ha proposto uno strudel un po' particolare: lo strudel di carciofi di Rosy. Il carciofo, ortaggio tipicamente autunnale dal gusto delicato, è alla base di molte ricette saporite e sfiziose, come ad esempio la torta salata ai carciofi. Tagliamo a fettine abbastanza sottili 4 carciofi, che mettiamo in acqua e limone per non farli scurire.

Quando sono pronti, andiamo ai fuochi e aggiungiamo un mestolo di acqua calda, copriamo la padella e facciamo cuocere per una decina di minuti.

Quando i carciofi sono pronti, li facciamo raffreddare in una terrina con un pizzico di sale e pepe e della maggiorana. Quando i carciofi si saranno intiepiditi, aggiungiamo un uovo sbattuto.
strudel di carciofi

Prendiamo quindi della pasta sfoglia fresca e cominciamo a comporre il nostro strudel. Nella parte centrale facciamo uno strato di pancetta arrotolata magra e del formaggio: Rosanna consiglia di utilizzare 6 fette di formaggio casizolu, che però è assai difficile da trovare; Tessa lo sostituisce quindi con 80 grammi di provolone piccante.

Stendiamo quindi sul letto di pasta sfoglia i nostri carciofi, chiudiamo bene, incidiamo la pasta sulla parte superiore dello strudel e diamo una spennellata di burro.

Mettiamo poi in forno preriscaldato a 180 gradi per 30 minuti. Il costo dello strudel di carciofi di Rosy oscilla tra i 7 e gli 8 euro, e il tempo necessario alla sua preparazione è di circa un'ora.
Precedente Risotto con radicchio e trota affumicata
Successiva Frittata con tonno e fagiolini

Commenti e domande