Bucce di patata fritte

Bucce di patata fritte
Cari amici di Mezzokilo, come ogni giorno siamo a riproporvi la ricetta della puntata odierna di Cotto e Mangiato.

Oggi la nostra Tessa Gelisio ci insegnerà come preparare delle sfiziose bucce di patata fritte, un originale modo per riciclare la una parte della patata che solitamente scartiamo.

Le bucce di patata fritte si accompagnano a qualsiasi portata a base di polpa di patate, quali il gateau di patate, o come ottimo contorno a piatti a base di carne, come la cotoletta alla milanese. Scegliamo delle patate a buccia chiara o rossa, possibilmente senza macchie verdi né protuberanze.
bucce di patata fritte

Laviamole con cura, peliamole facendo in modo di ottenere fettucce lunghe e sottili. In una padella versiamo dell'olio di arachidi (ottimo per le fritture) e, quando sarà portato alla giusta temperatura, versiamo le nostre bucce di patata.

Giriamole costantemente per un paio di minuti, scolatele, adagiatele su un foglio di carta assorbente e servitele in tavola. Tessa, inoltre, ci raccomanda di non gettare mai l'olio di frittura nel lavandino, ma di chiedere al proprio Comune di residenza quale metodo utilizzare per il suo corretto smaltimento, nel rispetto dell'ambiente.
Precedente Tortino di patate ripieno di verdure
Successiva Contest Mezzokilo, ecco il vincitore!

Commenti e domande