Pasta al pomodoro: non ridere se tuo figlio diventa tutto rosso, potrebbe essere una reazione pericolosa

Viso dei bambini arrossato e bolle intorno alla bocca, sono solo alcuni dei sintomi con cui potrebbe manifestarsi un’allergia molto pericolosa.

La dieta dei bambini spesso mette a dura prova le mamme combattute tra ansie e paure nonostante i consigli e le rassicurazioni del pediatra. I motivi che preoccupano i genitori sono numerosi e spesso irrazionali: questo può fare male al bambino? È troppo presto? Meglio tritato o a pezzi? Ha mangiato troppo poco.

pomodoro

Il timore aumenta quando i piccoli manifestano alcuni sintomi che agli occhi dei genitori appare inspiegabile, alcuni sono molto comuni e frequenti altri più rari. In ogni caso è sempre bene avvertire il pediatra e confrontarsi con uno specialista, l’unica figura in grado di guidare i genitori verso le scelte migliori e tranquillizzarli.

La pasta col pomodoro può essere pericolosa

Ai bambini spesso capita che dopo, o durante, avere mangiato la pasta col pomodoro presentino delle macchie rosse e dei puntini attorno alla bocca e sul resto del viso. Succede soprattutto ai più piccoli alle prese con lo svezzamento, quando il bambino poco pratico nell’utilizzo delle posate si sporca e il sugo al pomodoro si espande su tutto il viso. I genitori più apprensivi si chiedono a cosa sia dovuta questa reazione, se si tratta di una pericolosa allergia o di una reazione momentanea. La risposta la può dare solo un medico esperto.

Esistono i casi in cui il rossore passa subito dopo avere pulito con acqua fresca il viso del bambino; si tratta quindi di una reazione momentanea dovuta con molta probabilità all’acidità del pomodoro. Poco importa se sia stata cotto, frullato e se il bambino lo abbia mangiato crudo. Infatti, non esiste un modo corretto per trattare l’alimento per evitare che puntini e macchie rosse si manifestino sul viso dei piccoli.
Il pomodoro presenta una grande quantità di nichel, causa di alcune allergie alimentari e non solo; l’azione irritante potrebbe risalire a questo fattore. Ma per parare di una reale allergia alimentare è necessario rivolgersi al medico che, qualora lo ritenesse necessario, potrebbe prescrivere una serie di analisi per indagare ulteriormente la questione.

Se le macchie dovessero persistere e dovessero essere accompagnate da altri sintomi, è necessario rivolgersi al più presto al medico che saprà indirizzare i genitori verso le scelte migliori da compiere. Farsi guidare dal medico è la scelta migliore per crescere serenamente il bambino mettendo da parte ansia e paure tipiche di tutti i genitori.