Fruste Da Cucina: Guida alle migliori Fruste Da Cucina

Fruste Da Cucina: Guida alle migliori Fruste Da Cucina

Cosa sono le fruste da cucina?

Le fruste da cucina sono degli accessori formati da un manico e da filamenti, lunghi flessibili e ricurvi, disposti a raggera in modo da formare una sorta di maglia attraverso la quale passa un preparato alimentare. Si chiama frista a ricordare il movimento secco e schioccante che le mani impongono a questo accessorio.

Come scegliere le fruste da cucina?

Le fruste possono essere ettriche o manuali. Il funzionamento è analogo solo che quelle elettriche, dette anche frullini, risparmiano l’indolenzimento del braccio e svolgono il lavoro più velocemente e in modo più omogeneo.

Vero anche che il lavoro manuale è sempre più accurato e delicato rispetto quello dei robot e che le velocità troppo elevate possono rompere i legami tra le particelle di composto rendendole più collose. Ad ogni modo entrambe le fruste sono utili e assolvono bene al compito per cui sono state progettate.

Il materiale con cui sono fatte può essere plastica, silicono o acciaio. Quelle in acciaio durano più a lungo, si lavano meglio e sono più igieniche. Il manico può essere tutto unito alla frusta vera e propria oppure può essere in materiale diverso. Frequenti sono le fruste con manico in plastica e raggi in acciaio, anche in quelle elettriche.

La distanza tra i raggi della frusta da cucina ha una sua funzionalità. Se infatti i raggi sono distanti tra loro l'aria penetra in quantità maggiore e si va ad amalgamare con il composto alimentare su cui si sta lavorando gonfiandolo per bene. E’ il caso degli albumi montati a neve.

Le maglie più ravvicinate invece fanno passare meno aria e riescono a sciogliere eventuli grumi presenti nel composto.Le fruste con questo tipo di maglie sono quindi adatte per preparare besciamelle, maionese, cioccolata calda, polenta o purè.

Commenti e domande

Categorie Offerte