A Roma non è Pasqua se non si fa una colazione strepitosa con queste specialità: ecco quali

0
404

Pasqua è sempre più vicina, quest’anno si festeggerà il 17 aprile. Tutti si apprestano a organizzare la giornata in base alle tradizioni familiari e regionali. Ecco quella di Roma.

Pasqua si avvicina, tutti si apprestano a comprare le uova e le colombe per il pranzo, ma un’antica tradizione romana – anzi laziale – vuole che la colazione non sia da meno. Se siete golosi e non vedete l’ora di sedervi a tavola per mangiare, la colazione di Pasqua è il pasto adatto a voi.

 

Pochi sanno che a Roma la colazione di Pasqua è una vera e propria istituzione. Il rito vuole la tavola ben imbandita di pietanze dolci e salate, panificati, salumi e chi più ne ha più ne metta. Non solo cibo, la tavola deve essere addobbata a festa. Siamo certi che questa tradizione laziale potrebbe essere ben accolta ben oltre i confini regionali.

Colazione di Pasqua e la tradizione romana

A Roma la colazione di Pasqua è una vera e propria istituzione. In realtà è un’antica tradizione diffusa in tutta il Lazio che può assumere sfaccettature differenti in base ai territori. Si tratta di un vero e proprio pasto sontuoso che celebra la fine del digiuno, per questo motivo è così ricca e carica di pietanze.

Alcune dei prodotti tipici della tradizione culinaria laziale non possono mancare. Ecco un breve elenco dei piatti e dei prodotti fondamentali per una colazione degna della capitale:

  • pizza sbattuta, una soffice torta dolce simile al pan di Spagna che viene mangiato con l’uovo al cioccolato;
  • l’abbacchio con i carciofi, un piatto che prevede le interiora accompagnate dai carciofi, prodotti tipici della cucina romana;
  • la corallina, un tipico salame del luogo dal colore molto acceso;
  • la frittata con i carciofi;
  • la pizza di formaggio.
  • le uova sode

La colazione è tipica della tradizione pasquale dell’Italia centrale, ma molti dei piatti proposti durante il primo pasto della giornata hanno degli elementi in comuni con altre tradizioni regionali, per esempio quella napoletana.

Oltre a essere ricca di piatti e ricette, la tavola per la colazione di Pasqua viene apparecchiata a festa con tovaglia e servizio buoni. È bello pensare che, al di là della tradizione generalmente diffusa sul territorio regionale, ogni famiglia interpreti l’usanza in modo del tutto personale con le ricette tramandate oralmente di padre in figlio.
Certo viene da chiedersi come sarà il pranzo tradizionale pasquale dopo una colazione del genere e quali altre ricette tipiche vengono proposte ai commensali.

foto canva