Acqua contaminata: un noto marchio è stato ritirato dal commercio

0
177

Per via di una contaminazione pericolosa alla salute dei consumatori, è stato ritirato dal mercato un marchio famoso di acqua.

Come spesso accade, ci sono dei prodotti che è meglio togliere dal commercio, per via della pericolosità che potrebbero comportare a chi li consuma. Si tratta di merci contaminate e questa volta è toccato a un noto marchio di acqua, che potrebbe provocare delle malattie se venisse ingerito. Un problema che può capitare in fase di produzione e imbottigliamento, ma che non dovrebbe succedere, data la pericolosità.

Bicchiere con acqua
Bicchiere pieno d’acqua (AdobeStock)

A dare l’allarme è stato il Ministero della salute, che ha ritirato un paio di lotti di acqua minerale dal mercato. Il confezionamento è avvenuto nello stabilimento di Anguillara Sabazia, nota zona della città metropolitana di Roma. Si tratta dei lotti L21191, con data di scadenza al 29 aprile ’23, e L21111, con termine ultimo di conservazione fissato al 21 aprile del ’22.

I cittadini sono stati messi in allarme. Nel caso in cui si trovassero lotti simili in casa, sarebbe meglio non consumarli e di riportarli al supermercato. All’interno vi si trova un batterio, che è presente sulle membrane mucose del 20-30% dei soggetti in stato di salute sano. Può provocare dei noduli cutanei, che possono gonfiarsi e fare male. Nulla di esagerato, dunque, ma bisogna stare attenti in alcuni casi specifici.

Il batterio che ha contaminato i lotti d’acqua

In alcuni casi, quelli più sfortunati, la presenza di tale batterio può causare delle infezioni all’intero organismo di tipo sistemiche. Stiamo parlando dello stafilococco, un fastidioso elemento che va ad inficiare la salute di alcuni soggetti. Proprio per questo motivo, il Ministero della salute ha deciso di eliminare dal mercato i due lotti in questione di acqua effervescente minerale.

Acqua che schizza
Schizzi d’acqua fuori da un bicchiere (AdobeStock)

Il marchio che è stato trovato in fallo è molto noto ed è di origine tutta nostrana. Meglio dare un’occhiata in casa e se si trovassero delle bottiglie provenienti dai suddetti lotti, bisogna seguire le linee guida derivanti dalle autorità di controllo qualità. Si tratta di bottiglie da un litro e mezzo e quelle da mezzo litro, le più vendute sul mercato del settore.

Si tratta della nota marca Claudia S.R.L., che è fra le più vendute nel nostro paese. Dopo la Kinder, quindi, anche un’altra famosissima azienda di fama nazionale è finita nel mirino delle autorità giudiziarie. Non sempre il grande nome è sintomo di qualità, anzi.

 

Bicchiere mezzo vuoto d'acqua
Bicchiere mezzo pieno d’acqua (AdobeStock)