Antonella Clerici va nel panico: viene messa a dura prova, tutti preoccupati

0
329

Antonella Clerici non crede ai suoi occhi e alle sue orecchie, quello succede durante la preparazione di una ricetta è davvero incredibile.

Non si può più fare a meno di È sempre mezzogiorno, la dose giornaliera di golosità mista all’allegra entra prepotentemente nelle case degli italiani e svolta la giornata. Ma i telespettatori non sono gli unici ad avere bisogno di Antonella Clerici.

antonella

Durante l’ultima puntata trasmessa uno chef alfa, uno di quelli che non deve chiedere mai aiuto, ha ben accettato l’aiuto della padrona di casa e durante la preparazione della ricetta si è proprio lasciato andare. Pace fatta tra i due!

È sempre mezzogiorno e Antonella Clerici

Antonella Clerici è su di giri, sarà che a metà settimana sono tutti più rilassati o perché è il Carbonara day e sa per certo che qualcosa di buono e a tema le verrà offerto. Ivano Ricchebono entra nello studio di È sempre mezzogiorno per preparare la sua ricetta a base di fiori di zucca e baccalà. Subito lo chef ligure si mette al lavoro perché le cose da fare sono tante ed è in questo momento che succede qualcosa che nessuno si sarebbe mai aspettato: “Anto mi dai una mano, bisogna fare la maionese“? Lo stupore è doppio, non solo per la richiesta di aiuto ma anche per la complessità della preparazione. Tutti sanno che la maionese sembra semplice ma non lo è e basta un non nulla per farla impazzire.

Antonella gela ma si mette al lavoro con l’ansia di prestazione, e se non dovesse venire bene come reagirebbe Ricchebono? Il risultato è eccezionale: “Oggi sei stata brava“, a Ricchebono scappa anche un complimento e nessuno ci crede. Lo chef ultima la ricetta e Alfio non vede l’ora di addentare i fiori di zucca fritti ripieni di baccalà. Una goduria.

Abbiamo già detto che è il Carbonara Day, a chi toccherà cucinare questo piatto tipico della tradizione romana, Buzzi o Fava? Fava è il prescelto. Ecco gli ingredienti per preparare una carbonara eccezionale:

  •  330 g. di guanciale
  • 100 g. di pecorino
  • 50 g. di formaggio grattugiato
  • 150 ml di acqua
  • pepe in grani
  • 4uova
  • 1 bicchiere di aceto
  • 100 g di pecorino
  • 15 asparagi misti (un tocco salutare per Evelina)
  • 50 g. di pecorino e timo q.b.

Quella di Fava è una sua interpretazione della carbonara, un tentativo di rivisitare una ricetta che piace sempre a tutti. È difficile trovare qualcuno che non la ami. L’impiattamento è tutto un programma e il gusto una garanzia.