Cinema, ancora proteste: ecco cosa regalano se abbassi la mascherina, iniziativa incredibile

0
92

Negli ultimi due anni il mondo è stato sconvolto dalla pandemia per Coronavirus: tante le restrizioni, ma sono nate nuove proteste all’interno del cinema

Sono stati anni difficili da affrontare con numerose chiusure per combattere l’emergenza sanitaria per Coronavirus. Il cinema, così come la ristorazione e le discoteche, ha avuto la peggio e continua ad avere degli obblighi da rispettare rispetto ad altri settori.

cinema mascherina

Le numerose restrizioni in Italia a causa dell’emergenza sanitaria per Coronavirus hanno sconvolto tanti aspetti della quotidianità. Per tanti mesi le discoteche e i cinema sono stati chiusi per poi ripartire a poco a poco. Ora si starebbe valutando sempre l’evolversi della situazione andando così con i piedi di piombo per evitare nuovi problemi.

Dal primo maggio l’uso della mascherina è stata rivista con alcune novità importanti: ci sono state differenze notevoli rispetto ad altri settori lavorativi. All’interno del cinema è sempre obbligatorio l’uso della mascherina FFP2: così sono nate nuove proteste con 19 cinema che hanno aderito alla protesta, come il Cinema Italia di Belluno, il Beltrade e Wanted Cinema di Milano, il Nuovo di La Spezia e l’Iris di Messina.

Tutto sarebbe nato perché ai gestori non è andata giù la differenza con ristoranti, bar e discoteche dove non è più obbligatoria la FFP2. In sala, invece, è previsto l’obbligo e così hanno regalato anche un lecca lecca simbolico a chi compra il biglietto per far mantenere abbassata la mascherina, quando ovviamente si mangia o si beve.

Cinema, la volontà di avere leggi uguali per tutti

cinema

I gestori di tanti cinema d’Italia si sono riuniti proprio per mettere in circolo la loro provocazione. Non è un invito a non rispettare le regole disobbendo, ma come si legge nel comunicato stampa è un modo per “smascherare attraverso un atto simbolico la contraddittorietà e inefficacia di una norma”.

Ancora una volta c’è stata una differenza per quanto riguarda l’uso della mascherina. Alcune restrizioni sono state giudicate così in maniera assolutamente negativa con un confronto notevole con le leggi ancora in vigore durante l’emergenza sanitaria. Il mondo del cinema vuole così ripartire senza ulteriori normative togliendo così l’obbligatorietà della mascherina all’interno delle varie sale per godersi il film in completa tranquillità come tanti anni fa. Nelle prossime ore potrebbero esserci novità importanti visto anche che Gimbe ha lanciato il nuovo allarme rivelando come i ‘casi positivi siano sottostimati e va mantenuta ancora la mascherina nei locali al chiuso”.

cinema lecca lecca