Crema spalmabile alla nocciola fatta in casa: veloce con soli 3 ingredienti

0
1845

Crema spalmabile alla nocciola: tutti noi conosciamo il prodotto più famoso, protagonista di tante colazioni e merende. Si può riprodurre in casa senza troppo sforzo, con soli 3 ingredienti.

Crema spalmabile

La crema spalmabile alla nocciola è da sempre una golosità che ha conquistato i palati di tante generazioni. Molti ricordi dell’infanzia sono legati al famoso panino con uno strato di cioccolato: la colazione, la merenda, persino una voglia notturna sono state esaudite da questa delizia.

Chiariamoci: la ricetta originale è irriproducibile, ma si può fare in casa un prodotto che può sicuramente ricordarlo. Per realizzarlo non occorre praticamente nulla, tranne tre ingredienti e un frullatore abbastanza potente.

Leggi anche: Panna cotta al cioccolato, irresistibile e morbida: come prepararla

Crema spalmabile alla nocciola: un’idea facile e veloce per i momenti golosi

Come dicevamo, realizzarla in casa è molto semplice: gli ingredienti sono di facile reperibilità e genuini, quindi mangerete una crema spalmabile “artigianale”, senza eccessivi grassi e conservanti. Vediamo ora nel dettaglio il procedimento:

Crema spalmabile alla nocciola con tre ingredienti:

  • 200 g di nocciole già pelate e tostate
  • 54 g di zucchero a velo
  • 45 g di cacao amaro
  • olio di semi (facoltativo)

Partiamo dal punto fondamentale: le nocciole. In alcune ricette, si dice di tostarle prima per circa 5-10 minuti a 180° in modo da aiutare a triturarle meglio. Potete, se volete, passarle brevemente in forno, ma dalla nostra esperienza non è necessario: basterà prendere delle nocciole già tostate, visto che il risultato finale non ne risentirà.

Passiamo ora al procedimento vero e proprio, che come vedrete è semplicissimo: inserite le nocciole nel frullatore o nel mixer e cominciate a triturarle alla massima velocità fino a che non cominceranno a rilasciare il loro olio. Questo forse è il passaggio più laborioso della ricetta, perché potrebbe volerci qualche minuto. Fermatevi ogni tanto per ripulire le pareti del frullatore e ripartite: se vedete che fanno fatica a trasformarsi in burro, potete aggiungere qualche cucchiaio – circa 3/4 – di olio di semi. Ciò faciliterà a il procedimento.

Terminata questa operazione, la ricetta è praticamente finita: a questo punto infatti bisogna aggiungere lo zucchero a velo e il cacao amaro e frullare fino a che non si ottiene la consistenza desiderata. Versatela in un contenitore di vetro (di quelli usati per le marmellate) chiuso ermeticamente. Non è necessario sterilizzarlo, perché quando la crema si sarà raffreddata (nel caso in cui abbiate tostato le nocciole in forno) si conserverà in frigorifero per un mese.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here