È sempre mezzogiorno, il sorbetto mimosa di Massimiliano Scotti

0
236

È sempre mezzogiorno e Antonella Clerici propongono una portata fresca per finire in bellezza i pasti durante le feste: il sorbetto mimosa.

Massimiliano Scotti e Alfio

Le idee di È sempre mezzogiorno spaziano dagli antipasti ai dolci, passando per dessert ottimi per le merende con gli amici accontentando tutti i tipi di palato. Gli chef e i maestri in questo periodo propongono piatti tradizionali regionali, oppure partono da quelli per rivisitarle e dare vita a delle nuove creazioni. È quello che ha fatto Massimiliano Scotti, gelatiere con la passione per il mare, che partendo da un cocktail mimosa ha creato la sua personal versione di sorbetto mimosa.
Il risultato è sempre straordinario e la tavola di È sempre mezzogiorno fa invidia a tutti.

Leggi anche -> È sempre mezzogiorno, una ricetta dal sapore a stelle e strisce

Il sorbetto mimosa di Massimiliano Scotti

Il sorbetto è il modo perfetto per concludere un pasto goloso e ricco di sapori, un dolce freddo, al cucchiaio e spesso a base di frutta che aiuta ad alleggerire la fine delle cene, soprattutto quelle di questo periodo.
Massimiliano Scotti è la persona perfetta a cui rivolgersi per una idea fresca. Ospite ai fornelli di È sempre mezzogiorno ha proposto la sua versione di sorbetto al gusto mimosa.
Ecco gli ingredienti necessari per la realizzazione del dolce:

  • per il sorbetto:
    400 ml di acqua, 250 g zucchero, 300 ml di spumante brut
  • per la riduzione al mandarino: succo di 4 mandarini, scorza di 4 mandarini, 100 g di zucchero, 4 amarene sciroppate.

Procedimento:

Mettete l’acqua sul fuoco e aggiungere lo zucchero in modo da creare uno sciroppo che servirà come base del sorbetto. Cuocere in un tegame il succo di mandarino e lo zucchero, alla fine il composto avrà un aspetto denso e cremoso e un colore dorato come il miele.
In una teglia versale l’acqua e lo zucchero, inserite un poco di spumante lasciandone da parte un goccio, aggiungete buona parte dello sciroppo e amalgamate. Inizialmente si ghiaccerà solo la parte superiore perché sotto sono presento gli zuccheri, toccherà a voi rompere il ghiaccio. Questo procedimento va ripetuto ogni mezzora per 3 ore durante il raffreddamento in freezer.

Leggi anche -> Crema catalana: qual è la vera storia di questo dolce meraviglioso

Togliete la teglia dal freezer , prendete dei flute (il tipico bicchiere da spumante) e ponete una pallina di sorbetto, della scorza di mandarino grattugiata, bagnate con lo spumante messo da parte in precedenza, chiudete con un’altra pallina, decorate con un’amarena e brindate!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here