Finocchio, lo sapevi che la barba non bisogna gettarla: è utile per fare tante ricette curiose

0
282

In cucina tutto è riutilizzabile con nuove ricette da urlo: questo succede anche con la barba di finocchio che non va gettata via, ecco perché 

Curiosità a non finire per ricette suggestive riutilizzando così anche i prodotti: non va buttata così la barba di finocchio per poi preparare suggestive tisane e pesto.

finocchio

I finocchi sono sempre al centro della dieta, soprattutto durante l’inverno: possono essere gustati sia crudi che cnti, ma spesso si gettano via le foglie verdi che rappresentano la barba dello stesso.

Così è possibile riutilizzarla senza buttarla via, per esempio, con un’idea di risotto: in primis, va preparato un soffrito di aglio e salvia cuocendolo con il brodo vegetale. Mentre si gira vanno aggiunte le barbe del finocchio tritate con burro e parmigiano.

Successivamente si può anche pensare a tisane alla barba del finocchio: solitamente vengono comprate in bustine da conservare a casa, ma si possono prepararle a costo zero proprio sfruttando le barbe del finocchio. Così per quindici minuti in un litro d’acqua vanno fatte bollite le barbe di 3-4 finocchi aggiungendo del miele come dolcificante.

Finocchio, cosa preparare in cucina con le barbe

finocchio barba

Le barbe del finocchio possono essere utili anche per preparare la pasta con acchiughe e pinoli. Così, mentre si preparare la pasta, in padella vanno aggiunte le acciughe senza lisca tagliate a pezzette: successivamente vanno messi i pinoli e solamente alla fine le barbe del finocchio. Dopo che la pasta va scolata, bisogna condire il tutto per un semplice pranzo da gustare insieme agli amici di sempre.

Infine, si può anche cucinare sfruttando le barbe del finocchio come un pesto. Queste vanno frullate con olio, un pizzico di sale, pinoli, parmigiano e pecorino sardo. Il risultato finale può essere anche spalmato sui crostini di pane, preparando un aperitivo diverso rispetto al solito.

Conoscere è sempre importante per provare così nuove ricette da urlo: anche le foglioline  possono essere così riutilizzate senza gettarle via per preparare suggestive ricette a costo zero. Un metodo alternativo per curare ogni minimo dettaglio in cucina pensando anche ad una pasta diversa dal solito. In questo modo è possibile aumentare le proprie capacità ai fornelli sfruttando sempre di più ogni singolo prodotto, a volte anche arrangiandosi alla grande per non farsi trovare impreparati.

Le ricette sono sempre numerose, ma l’ideale sarebbe quelle di utilizzarle inserendole nei sughi, per esempio come la pasta alla siciliana o come alternativa al classico pesto di basilico.

barba finocchio