Ucraina: lo chef Francesco Aquila si schiera cosi “La guerra fa schifo”, il gesto è eclatante

0
122

Un famosissimo chef si è schierato apertamente contro la guerra e l’ha voluto dimostrare creando degli gnocchi per l’Ucraina.

Sono tanti i personaggi famosi che hanno detto la loro in merito alla guerra scoppiata recentemente in Ucraina. Fra questi, vi è anche un famoso chef, che ha deciso di creare degli gnocchi per l’Ucraina. Il tutto lo ha poi pubblicato su un sito web e sembra aver avuto un grande successo, anche in fase di emulazione.

Gnocchi giallo blu
Gli gnocchi per l’Ucraina preparati dal famoso chef (WebSource)

Si tratta di un piatto molto particolare e fatto in favore delle vittime del conflitto scatenato dal presidente russo Vladimir Putin. Il colore degli gnocchi deriva dalla bandiera gialla e blu della nazione guidata dal premier Volodymyr Zelensky. Le iniziative per denunciare i pesanti scontri militari fra le due fazioni sono state parecchie, ma questa è una delle più particolari.

In ogni ambito e settore è possibile trovare uno spunto per poter prender parte a questo tipo di sostegno mediatico. Tutti possono prenderne parte, basta fare la propria iniziativa e, tramite i social network, potrebbe anche diventare virale. Di certo, le persone del mondo dello spettacolo hanno maggiore visibilità, ma con creatività e ingegno si può superare anche il loro clamore mediatico.

Gli ingredienti degli gnocchi per l’Ucraina

A inventare tale piatto è stato un vincitore di MasterChef Italia. Si tratta di Francesco Aquila, colui che è riuscito ad avere la meglio sugli altri concorrenti nell’edizione del 2020. “La guerra fa schifo”, ha affermato l’uomo alla fine del video, pubblicato anche dal sito della Repubblica. Per poter dare il colore giallo e blu della bandiera dell’Ucraina lo chef ha utilizzato due ingredienti molto usati in cucina.

Paitate su piano
Tre patate su un piano bianco (WebSource)

Si tratta della curcuma e dell’alga spirulina. La preparazione degli gnocchi resta sempre la stessa, basta dividere il risultato in due parti precise prima di aggiungerci i suddetti ingredienti.

Quindi, mettere a bollire delle patate in acqua fredda e tirarle fuori soltanto quando al tatto con la forchetta risultano morbide. Scolarle, quindi, solo dopo 20-25 minuti, per poi passarle sotto uno schiaccia patate. La polpa deve essere asciutta e lo risulterà, specie, se le patate utilizzate sono state quelle giuste. In caso contrario, scolarle per bene.

Sale, farina e uovo sbattuto vanno a generare la pasta da modellare a vostro piacimento. Nel caso in cui si abbiano delle formine, si possono anche creare dei piccoli cuori, o delle stelle, a vostro piacimento.

Gnocchi poggiati su un tavolo di legno
Gnocchi su tavolo (AdobeStock)