Grigliata per Pasqua, metti il ghiaccio sugli hamburger:la scoperta è pazzesca

0
336

Gli hamburger hanno bisogno del ghiaccio per un motivo ben preciso. Vediamo di cosa si tratta e in che modo va utilizzato.

Vi sono dei segreti in cucina che non tutti sanno. Esistono dei piccoli trucchi, in effetti, per rendere il cibo più appetibile, alla vista e al palato. In questo caso, parliamo degli hamburger, a cui vengono aggiunti dei cubetti di ghiaccio per un motivo ben preciso. Sono in tanti ad utilizzare questa metodologia e noi cerchiamo di spiegarvela al meglio in questo articolo.

Hamburger e patate
Hamburger dentro un panino farcito con pomodoro e insalata vicino a delle patate fritte (AdobeStock)

Tale tipo di carne è riconosciuto per i tanti panini che ci si possono effettuare. La sua origine viene rivendicata sia negli States che in Germania. Questo è uno dei maggiori alimenti utilizzati nei fast food di tutto il mondo. Effettivamente, la sua cottura è semplice e veloce, come lo è la sua conservazione. A questo panino, ripieno di carne, che può essere di vario tipo, vengono aggiunti altri alimenti o delle salse.

Sono varie le storie raccontate sulle sue origini, come quelle che lo vedono derivante dalle polpette tipiche di Amburgo, proprio in Germania. Altri affermano che i primi a creare quest’idea siano stati Frank e Cherles Manches, che vendettero nel lontano 1885, della carne macinata all’interno dei panini. Ciò avvenne durante una fiera, quella di Erie Country, che si svolse ad Hamburg, nello stato di New York.

Il procedimento per utilizzare il ghiaccio sugli hamburger

La cottura di questo tipo di carne è semplice, vero, ma non se è di taglia grande. In effetti, in questo caso si rischia, specie se cotto su una piastra, che venga bruciato all’esterno e poco cotto all’interno.

Hamburger su tagliere
Due hamburger cotti e posizionati su un tagliere in legno (AdobeStock)

Il trucco per avere, invece, una cottura veramente eccezionale, è quello di utilizzare un cubetto di ghiaccio durante la sua preparazione. Quest’ultimo va posizionato al centro del disco di hamburger, posto proprio sulla piastra. Ma non finisce del tutto qui.

Insomma, un metodo semplice da effettuare, anche se vanno prese delle misure non di secondaria importanza. Entrando nei dettagli della questione, vi è da ricordarsi che la piastra va prima riscaldata. Dopodiché, si posizionano entrambi gli elementi da cuocere e attendere che il ghiaccio si sciolga del tutto. Infine, girare l’hamburger e voilà. Il gioco è fatto.

Ghiaccio e sfondo bianco
Due cubetti di ghiaccio con un sottofondo bianco (AdobeStock)