Metabolismo lento, come riconoscerlo e affrontarlo dopo una certa età

0
585

Il calo del metabolismo avviene soltanto dopo una determinata età. Scopriamo quale e in che modo si è scoperto.

I problemi di linea sono per la maggior parte un problema di alimentazione, diversamente da come si pensava in passato. In particolare, tramite uno studio medico si è scoperto che il metabolismo diminuisce, specie, dopo una determinata età. Ciò sta ad indicare che è ciclico e che si modifica di anno in anno.

Una donna in doppia versione, magra e non
Una persona in versione snella con sagoma sovrappeso (AdobeStock)

Si tratta di un insieme di trasformazioni chimiche, di fenomeni fisici e di effetti energetici concomitanti che si riscontrano nelle cellule, negli umori e nei tessuti degli organismi viventi. Tali modifiche permettono il rinnovamento e la conservazione degli organi viventi.

Il picco massimo di tale processo avviene nel primo anno di vita, fino a restare stabile nella mezza età. Dopo i 60 anni il declino sembra inesorabile. Il ricercatore John Speakman è colui che è riuscito a scoprire tale ciclo. I test sono stati effettuati a nome dell’University of Aberdeen e ha visto esaminati 6400 soggetti di 29 paesi differenti.

Il luogo comune da sfatare era inerente al fatto che si pensava aumentasse nel periodo della pubertà e durante la gravidanza, ma che si riducesse nel periodo della mezza età, portando le persone a riscontrare un maggior di peso corporeo.

Le dinamiche dei test sul metabolismo

Sono stati esaminati soggetti che vanno dalla piccola età, fino agli anziani di 95 anni. Si è tenuto conto del peso di ognuno di loro, dato che il m. aumenta con il crescere del fisico delle persone. Inizialmente, quello dei bimbi è simile a quello materno ma, andando avanti col tempo, è aumentato di ben il 50% nel confronto con le persone adulte.

Una donna sovrappeso
Una donna fuori linea mentre non riesce a stringersi i jeans (AdobeStock)

Fino ai 20 anni vi è un rallentamento, senza avere dei picchi nella pubertà. Dai 20 ai 60 anni non si hanno dei significativi modellamenti metabolici. Questo sta a significare che l’aumento del peso avviene per un apporto calorico troppo alto durante i pasti.

Per gli over 60, la diminuzione avviene di anno in anno, fino ad arrivare al 26% di inferiorità nel confronto con le persone di mezza età. “Questo è uno studio sconvolgente e futuristico”, ha affermato Speakman. Tutto il quadro creatosi può essere utilizzato per il trattamento nel dosaggio di medicinali nei pazienti che hanno necessità di cure.

Una donna dal medico
Un medico mentre controlla la circonferenza di una paziente (AdobeStock)i