Piano cottura, induzione o gas? Scopri quello che fa per te: ecco le differenze

0
268

Piano cottura, induzione o a gas? Quali caratteristiche sussistono tra le due tipologie? Una è veramente migliore dell’altra o dipende solo da preferenze personali?

Se stai pensando di rimodernare la cucina tra le molte cose a cui pensare ci sarà sicuramente il pianto: a gas o a induzione? Il primo è noto e forse il più diffuso, il secondo sta prendendo sempre più piede tanto che i rivenditori di elettrodomestici li propongono come accessorio base.

foto da canva

 

Il piano a induzione sembra essere sempre più diffuso anche a livello professionale. Segno che anche gli chef preferiscono questa nuova frontiera? Sicuramente sussiste una differenza di utilizzo pratico oltre che di strumenti. Alcune pentole o padelle sono solo per l’uno o per l’altro. Abbiamo cercato di capire quale siano le differenze, a parte quelle evidenti, tra i due.

Piano cottura: gas o induzione?

La ristrutturazione di una cucina passa anche dal cambio del piano cottura. Selezionare un piano a induzione o a gas è una scelta del tutto personale. I piani a induzioni donano all’ambiente un aspetto più moderno, ormai vengono creati come dei veri e propri elementi di design. Inoltre, sono molto facili da pulire perché non devono essere smontati e rimontati.

Il piano a induzione si attiva quando la pentola adatta alla tipologia di impianto viene poggiata su. Il calore si propaga solo sul tegame ed è più difficile scottarsi rispetto ai tradizionali fornelli. Come avete avuto modo di leggere qualche rigo più sopra, per l’induzione servono delle pentole adatte, quindi non potrete utilizzare quelle che avete a casa se non specificato nelle caratteristiche tecniche.

piano cottura

L’induzione richiede un impiego di energia elettrica notevole, quindi è possibile che dobbiate valutare non solo l’aumento delle bollette (anche se ormai è un evento a cui siamo abituati, purtroppo).Va da sé che, tendendo conto del fabbisogno generale dell’abitazione, potrebbe essere necessario aumentare la potenza dell’energia.

Il piano a gas ha il suo fascino e quelli contemporanei diventano dei complementi di arredo rivisitati tra cromature e dettagli di acciaio, sono veramente belli e donano all’intera cucina un tocco old style che non guasta mai. Consumano meno i fornelli tradizionali (in questo periodo questa affermazione lascia il tempo che trova, i consumi sono elevati e lo sappiamo bene). Non dovrete cambiare i vostri set di pentole se non per altre scelte, continuando a utilizzare quelli che già possedete. Il consiglio è quello di farsi guidare da un esperto di interni e di consumi, in modo da compiere la scelta migliore.