Pierfrancesco Favino ingrassa 20 chili: trasformazione incredibile, perche?

0
447

Pierfrancesco Favino ingrassato di oltre venti chili è davvero irriconoscibile, ma c’è un motivo per questa trasformazione incredibile.

Dimagrire o ingrassare di parecchi chili è un’esperienza che potremmo fare tutti nella vita,  volontariamente o involontariamente. Ma c’è chi è costretto a farlo, per un motivo ben preciso e che non può proprio rifiutarsi. In questo caso naturalmente si assiste a trasformazioni anche molto radicali e shockanti spesso in brevissimo tempo.

Piefrancesco favino

Gli attori più amati e conosciuti del cinema internazionale devono il loro talento anche alla capacità di trasformarsi e calarsi in toto nel ruolo da interpretare, regalandoci performance incredibili e senza tempo, che ricorderemo per sempre. Spesso la preparazione per un ruolo importante passa anche per una profonda trasformazione fisica e non di rado gli attori devono dimagrire o ingrassare decine e decine di chili diventando praticamente irriconoscibili. Proprio come ha fatto Pierfrancesco Favino.

Pierfrancesco Favino: ingrassare per il cinema

Come tanti altri colleghi attori italiani e internazionali, Pierfrancesco Favino è stato costretto a cambiare radicalmente il suo corpo per intepretare uno dei migliori ruoli della sua carriera. Si tratta dello spietato criminale Mimmo, nel film di Michele Alhaique,Senza nessuna pietà”, per cui Favino è ingrassato di 20 chili, arrivando ad un peso di circa cento chili esclusivamente di grasso, senza muscoli. Come lui, sono tanto i ruoli che ricordiamo perché l’attore o l’attrice erano irriconoscibili: tra i più noti Christian Bale, che è ingrassato e dimagrito più di una volta e anche di parecchi chili. Ad esempio per “L’uomo senza sonno“, l’attore doveva avere un aspetto ossuto, magrissimo e sciupato, così come Joaquin Phoenix per “Joker“.

Leggi anche–>Caro prezzi, pasta e pomodoro + 13% in due anni. Allarme per i consumatori

Al contrario Charlize TheronJared Leto sono dovuti ingrassare di parecchi chili per avere l’aspetto giusto per il ruolo rispettivamente in “Monster” e “Chapter 27“: nel primo caso, la Theron ha mangiato ciambelle e patatine fritte per mesi per raggiungere quell’aspetto trasandato e decandete che doveva avere. Jared Leto e come lui Matthey McConnaughey, è ingrassato una ventina di chili per assomigliare all’assasino di John Lennon in “Chapter 27”.

Leggi anche–>Cioccolato, come viene prodotto davvero l’alimento più amato

Anche Edward Norton sa bene cosa significa dover trasformare il prorpio corpo. Per diventare il fanatico nazista protagonista di “American History X“, infatti si è sottoposto ad un rigido regime alimentare per aumentare la massa muscolare, tanta palestra e sport per raggiungere un fisico grosso e scolpito del personaggio.