Pizza allo Champagne? Dove mangiare l’ultima invenzione culinaria

0
312

Avreste mai pensato di mangiare una pizza allo Champagne? Oggi potete farlo grazie all’estro creativo di uno chef: ecco come.

La pizza è tra i simboli culinari italiani più amati, esportati e imitati in tutto il mondo. Ma se il mondo della cucina è noto per le sperimentazioni vertiginose, gli abbinamenti particolarissimi e le provocazioni nel nome della modernità e del progresso, quando si tratta di pizza, i clienti diventano incredibilmente più esigenti e restii al cambiamento. Questo alimento, infatti, è trattato quasi con sacralità, soprattutto dagli italiani.

Ecco perché quando uno chef straniero tenta di fare una rivisitazione della pizza, gli italiani insorgono a prescindere, solo perché è stato toccato un simbolo nazionale. Ma cosa succederebbe se a “dissacrare” la pizza fosse proprio uno chef italiano? Ecco dove potete assaggiare la fantastica pizza allo Champagne del genio creativo Gennaro Nasti.

La pizza allo Champagne conquista la Francia

Gennaro Nasti è uno chef e pizzaiolo che non ha paura di sperimentare e giocare con la tradizione e la sua ultima invenzione creativa sta conquistando tutta la Francia, in particolare Parigi e potrebbe non passare molto prima che conquisti anche la sua patria, proprio con la sua versione della pizza realizzata nientemeno che con lo Champagne.

Un nuovo modo di concepire questo simbolo di italianità in un ristorante che è noto per le sperimentazioni coraggiose. Lo trovate nella bellissima Parigi e si tratta del ristorazione Bijou, un luogo davvero particolare, raffinato e gourmet. Sicuramente non per tutte le tasche ma se si ha la possiiblità vale la pena di farci un salto, anche soltanto per assaggiare la pizza allo Champagne di Gennaro Nasti, uno chef di certo non ha paura di osare, anche nella tradizione italiana più classica.

Ma come è realizzata? L’idea è tanto geniale quanto semplice: la pizza è realizzata con lo Champagne al posto dell’acqua durante la preparazione dell’impasto, che in questo modo avrà un delicato e incredibile sapore del noto vino francese. Il costo per una pizza di questo tipo si aggira attorno ai 30 euro ma può arrivare anche a 40 euro, considerando che si tratta di ingredienti gourmet in un ristorante davvero esclusivo e raffinato. Al Bijou infatti potete cenare con il migliore pesce pescato fresco in circolazione e i prodotti di altissima qualità migliori che ci siano in circolazione. Ecco perché Gennaro Nasti non ha nessuna intenzione di giustificare i prezzi così alti della sua cucina.  La proverete?