Ristoranti: come capiamo il migliore in zona. | Segreti e trucchi per non sbagliare

0
131

In questa guida cerchiamo di capire qual’è il migliore dei ristoranti da scegliere per un pasto ad opera d’arte. Esistono 9 trucchi.

Andare a fare un pasto fuori casa non è mai stato così semplice, visto che esistono dei segreti svelati per comprendere quale fra i tanti ristoranti in giro è fra i migliori. Noi di Mezzokilo abbiamo scovato 9 trucchi per poter identificare quello più adatto alle nostre esigenze. Così, se si volesse passare una giornata nella giusta compagnia, fuori dalle mura domestiche, non bisogna far altro che scegliere l’opzione migliore fra le tante.

Ristorante della costiera amalfitana
Un ristorante situato sul mare della costiera amalfitana (AdobeStock)

Si va dalla carne al pesce, fino ad avere quello adatto proprio a tutti, dato che cucina anche le pizze e i fritti. L’importante è comprendere che tipo di gusti hanno le persone con cui ci si vuole andare e comprendere il budget giusto da poter spendere. In questo modo, sarà molto semplice andare incontro alle volontà proprie e di chi vi terrà compagnia.

I 9 trucchi per scegliere il migliore dei ristoranti in zona

Vi sono molti consigli sul web su come effettuare la scelta adatta in materia di pasti fuori casa. Noi abbiamo preso spunto dal sito finedininglovers.it, che sembra ben certificato in materia culinaria.

Ristorante con mobili in legno
Un ristorante allestito con mobili in legno (AdobeStock)

A dare tali nozioni sono le aziende di San Pellegrino insieme ad Acqua Panna, riconosciute da tutti i consumatori. I loro consigli si rifanno a 9 principi fondamentali per poter comprendere al meglio il luogo in cui passare un pasto, senza creare feedback negativi:

  1. Uscire presto la mattina, per capire se la preparazione è fatta ad opera e non all’ultimo minuto.
  2. Fidarsi della prima impressione, dato che l’esterno ben pulito ed invitante è sempre di buon auspicio.
  3. La pulizia la fa da padrona nella decisione, visto che l’igiene, specie di questi tempi, conta più che mai.
  4. Il primo colpo d’occhio sulle pietanze esposte è fondamentale, dato che si possono notare pezzi di pane raffermi oppure, la cosa migliore, del pane appena sfornato.
  5. Mangiare con gli occhi, anche, è determinante. Controllare sempre i piatti esposti, anche sul web.
  6. Anche le dimensioni del menù servono, visto che più lo si cambia e meglio è.
  7. Affidarsi delle guide fidate, dalla Michelin alla Fooding.
  8. Un drive-by serve a comprendere se vi è sinergia fra il personale e se l’ambiente è positivo.
  9. Infine, ma non meno importante, è il tipo di clientela che è seduta ai tavoli.
Ristorante a Mosca
Un ristorante di Mosca senza clientela (AdobeStock)