Rosmarino in cucina: come usarlo e quali sono i benefici

0
432

Il rosmarino è il vostro alleato migliore in cucina: adatto ad insaporire piatti di ogni genere e ottimo anche per bevande dissetanti.

Tra le piante aromatiche più amate in tutto il mondo, il rosmarino occupa sicuramente un posto d’onore: con il suo odore forte e inconfondibile e il suo sapore iconico sarà il vostro miglior alleato in cucina, se lo sapete usare e se sapete sfruttarlo nel migliore dei modi, per godere di tutti i suoi benefici. Tantissimi gli abbinamenti e i piatti con cui sperimentare con il rosmarino, fresco o essiccato che sia. Ecco tutto quello che avete sempre voluto sapere.

Rosmarino, come usarlo e perché fa bene

Il rosmarino ha tantissime proprietà benefiche per il nostro organismo, è antiinfiammatorio, antiossidante, antiparassitario e antibatterico e si può utilizzare in cucina in mille modi diversi. Il suo sapore versatile lo rende ottimo come abbinamento a tantissime pietanze diverse, cotte e crude, dolci o salate, al forno, fritte o alla brace, potete sbizzarrirvi e dare libero sfogo alla fantasia!

Leggi anche–>Elisabetta Gregoraci, fisico da urlo: bikini in barca, ultime ore di vacanza

Ottimo naturalmente con la carne, specialmente se arrosto, ma anche con il pesce e il formaggio. Lo potete aggiungere nella preparazione dei prodotti da forno, dolci o salati, oppure usarlo per insaporire i sughi, abbinato magari all’aglio, al timo o alla salvia. Ottimo con il pomodoro, sia passato che non e lo potete mettete perfino sulla pizza! Se non ci avevate mai pensato, provatelo con una macedonia fresca.

Leggi anche–>I fish and chips con la pastella ubriaca: croccanti al primo morso

Ma non solo, il rosmarino è buono anche come profumatore di ambienti per il suo odore inconfondibile e intensamente aromatico. Provatelo in infusione con un po’ d’acqua e la vostra casa odorerà di buono tutto il giorno!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here