Wurstel: rischio salmonella, famosa marca ritirata dai supermercati

0
179

Una nota marca di wurstel amatissima dagli italiani è stata ritirata dal mercato per rischio salmonella. Scopriamo i dettagli.

Il wurstel è uno degli alimenti più amati da grandi e piccini, è un piatto velocissimo da preparare e che si può consumare da solo, leggermente arrostito, oppure in un panino con della verdura, o ancora accompagnato da patate o in un’insalata di riso o di pasta. Insomma, i modi per usarlo sono davvero tanti e anche se non è proprio salutare e il suo consumo andrebbe limitato a qualche volta a settimana, è ottimo per chi ha poco tempo e magari non è mai a casa.

Grilled Vienna sausages on white porcelain plate

Ma bisogna stare sempre attenti a quello che c’è nei nostri alimenti preferiti. E’ infatti importante controllare spesso il sito del Ministero della salute, dove vengono informati i cittadini e i consumatori di tutti i ritiri alimentari. In questo modo si può rimanere aggiornati e non si rischia di mettere a repentaglio la nostra salute e quella dei nostri cari e dei nostri figli.

Wurstel con salmonella: ritirato lotto dal mercato

Un lotto di wurstel confezionati è stato ritirato dal mercato per una direttiva del Ministero della Salute che ha ordinato l’immediato ritirato dagli scaffali dei supermercati di un lotto di questo prodotto. Il rischio per la salute è alto, si tratta, infatti, di salmonella. Un virus molto pericoloso per il nostro organismo e che può portare gravi danni all’apparato gastro-intestinale. Solitamente è più facile prenderlo con la carne cruda, le uova o il pesce crudo, come il sushi. A questi alimenti è infatti sempre molto utile prestare attenzione.

Ma questa volta a rischio ci sono proprio i wurstel Walter Fiorucci, in particolare il prodotto Pollì Mpack da 3 salsicce da 100 grammi l’una. Chi ha acquistato questo prodotto è pregato e invitato dal ministero a non consumarlo e riportarlo al punto vendita in cui è stato comprato.

Se il prodotto è già stato consumato, non vi allarmate! Il Ministero non ha specificato particolari avvertenze, ciò significa che il rischio è molto contenuto, ma che per legge si deve comunicare e il prodotto va immediatamente ritirato dagli scaffali dei supermercati. Se avete timore di incorrere in brutte sorprese quando si ha a che fare con  prodotti confezionati, controllare spesso il sito del ministero può essere utile per capire che cosa succede nel mondo alimentare, senza incorrere in rischi di vario tipo, biologico, fisico o chimico che sia.