Non solo acqua, ecco come combattere il caldo afoso di questi giorni

0
131

L’acqua è presente in tanti alimenti che permettono così l’idratazione completa del nostro corpo: allora cosa bisogna mangiare?

Non solo acqua da bere costantamente durante il giorno in questi mesi estivi, ma ci sono anche alimenti ricchi di acqua in maniera tale da permettere l’idratazione completa.

bicchiere acqua

L’acqua è fondamentale per il nostro organismo: non possiamo rinunciarvi visto che ci dona benessere totale. Davvero fondamentale per il corpo umano così come spiegato da Roberta Mannucci, nutrizionista e dottore di ricerca in Oncologia – UPMC Institute for Health Chianciano Terme. Come svelato ai microfoni de “Il Corriere della Sera”, riesce ad essere fondamentale per la digestione in maniera tale da smaltire scorie e tossine: inoltre, è molto utile per potenziare i muscoli che sono formati proprio da acqua.

La quantità dovrebbe essere adeguata anche in base all’età e all stile di vita: anche gli alimenti sono utili per l’organismo ed aiutano, perché no, a perdere peso.

L’acqua fa parte per il 60% peso nei maschi adulti, mentre per le donne dal 50 al 55 %: per il 75% in un neonato. Inoltre, attraverso gli studi dell’European Food Safety Authority (EFSA) si è attestato come l’acqua sia decisiva nella termoregolazione: quando aumenta la temperatura del corpo è direttamente proporzionale alla riduzione della sudorazione e del flusso ematico cutaneo.

Acqua, i consigli per mangiare: gli alimenti da gustare

 acqua-idratazione

La dottoressa Mannucci ha rivelato successivamente l’adeguato stile di vista: “La quantità d’acqua da bere varia in base agli individui, al sesso, all’età”. Poi ha aggiunto: “I neonati e fino a sei mesi di vita dovrebbero bere 100 ml di acqua al giorno per chilogrammo. I bambini, tra i sei mesi e l’anno di età dagli 800 ai 1000 ml/giorno, quelli tra uno e tre anni da 1100 a 1300 ml/giorno. Adolescenti, anziani e adulti dovrebbero bere da 2 ai 2,5 litri al giorno”.

La stessa dottoressa ha svelato che anche gli alimenti sono importanti visto che ricaviamo tra 700 e 1200 ml da bevande e 700 ml dagli alimenti”.

La dottoressa, inoltre, ha elencato anche le bevande che si possono bere dopo l’acqua, come tè, tisane, acque aromatizzate con frutta ed erbe di stagione. Non adeguatissimi i succhi di frutta per la presenza di zucchero all’interno, mentre le bibite gassate sono soltanto illusori dando il senso contrario.

Infine, la dottressa Mannucci ha rivelato anche anche gli alimenti da mangiare, come frutta e verdura crude o cotte arrivando a circa 400 grammi al giorno tra pasti e spuntini. Non possono mancare melone, anguria, mele, pesche, albicocche, fragole. Da preferire così anche pomodori, cetrioli, ravanelli, zucchine, radicchio, cicoria e lattuga.

bicchiere acqua