Borghese, una curiosità che lascia tutti a bocca aperta : ecco cosa fa mentre cucina

0
591

Lo chef Alessandro Borghese si lascia andare e ci fa scoprire cosa fa in cucina mentre prepara i suoi piatti magnifici.

Alessandro Borghese simpatico ed empatico, lo chef romano nasconde sempre qualche segreto anche per quanto riguarda il suo lavoro:ecco cosa combina quando cucina, nessuno ci crede, scopriamolo insieme.

Borghese chef

Un Festival di Sanremo davvero entusiasmante con la conduzione del solito Amadeus, che ha coinvolto diverse generazioni sul palco. Lo stesso chef Alessandro Borghese, da anni protagonista con il programma “Quattro Ristoranti”, ama in modo particolare la musica italiana e non solo. Ai microfoni de “La Repubblica” si è lasciato andare anche a confessioni generali su quanto visto anche nell’ultima edizione di Sanremo.

Leggi anche –> E’ sempre mezzogiorno, si forma una coppia incredibile: loro sono due donne favolose

Lo stesso chef si definisce “rock&social”, visto che ha anche pubblicato un cd di canzoni e ricette e conduce Kitchen Sound, cucina a ritmo di musica.

Borghese

La musica per lui va di pari passo con il cibo come ha svelato: “Il potere evocativo è lo stesso. Le note ti fanno andare indietro nel tempo in un momento preciso che sia o meno piacevole: questo succede anche con un sapore o un odore. Nei miei ristoranti metto sempre la musica”. Poi ha svelato cosa sceglie in particolare: “Semplicemente inserisco quello che mi piace: tra tutti i generi ma amo in particolare sano rock Anni 60, 70 e 80. Anche in cucina”.

Leggi anche –> Antonella Clerici, la novità in diretta tv stupisce il pubblico: senza parole

In cucina la mette spesso per essere ispirato: “Di solito mette quelle che mi dà più carica, come i Red Hot Chili Peppers, Led Zeppelin, hip hop di inizio Anni 90. Di italiano Vasco, Pino Daniele. Ci divertiamo insomma”. Poi ha aggiunto: “Vado in shuffle. Mi piace sorprendermi e mi affido all’algoritmo. Magari fa sbucare un brano che non sento da anni e mi dà l’ispirazione».

Le canzoni hanno ispirato anche diversi piatti come ha rivelato lo stesso Borghese: “Rocket Queen dei Guns N’ Roses mi ha ispirato i miei spiedini di cozze pastellati. Mentre la ascoltavo e per me le regine del mare erano le cozze, ed ecco qua. Ma tutto arriva in maniera spontaneo. Dai Led Zeppelin invece arrivano le mie Led Zeppolin, zeppole napoletane che sono state condite in maniera diversa”. Poi una battuta sui Maneskin: “Li conosco dai tempi di X Factor. Sono romani e sono diventati internazionali. Il mio genere è il rock, ma mi piace anche la musica italiana.”

Leggi anche –> Il miglior fritto misto d’Italia è in Piemonte ed è di una donna fantastica

L’esperienza a Sanremo è stata grandiosa: “Forse la mia esperienza più bella è stata proprio quando, anni fa, ho cucinato per gli artisti con il mio camion attrezzato parcheggiato di fianco all’Ariston. E poi ho girato una serie intera di Kitchen Sound dentro al Casinò di Sanremo. Di giorno si girava, la sera trasformavo la sala in un ristorante gourmet per 40 persone”.

Il suo rapporto con gli artisti risale anhce a quell’edizione: “Di quei giorni ricordo tanto divertimento e un gran freddo visto che cucinavo con due termiche sotto la giacca e un cappellino di lana. C’erano i vari Neffa, Renga, Frankie hi-nrg, che venivano per una cacio e pepe o per i supplì”. Infine, ha svelato: “In gara ho visto con attenzione Elisa. E fra gli ospiti Cremonini”.

borghese sorriso