Altro che patate al forno: immergile in questa fonduta cremosa e raffinata che sti stupirà

0
179

Le patate vengono spesso utilizzate come contorno per esaltare portate principali. In questo caso le abbiamo trasformate in regine di un piatto raffinato.

Nell’immaginario collettivo le patate appartengono a una cultura culinaria contadina e povera. Hanno sempre rappresentato un alimento facile da reperire in tutte le stagioni, economico e a portata di tutti. Sarà per questo che spesso vengono trattate come un alimento secondario, un contorno e un accompagnamento a una portate principale.

foto da canva

 

Abbiamo pensato di renderle protagoniste di un piatto raffinato stravolgendo tutti i luoghi comuni elaborando una ricetta golosa dai sapori tipici della terra: patate novelle su fonduta di formaggio con tartufo.

Patate novelle affogate in questa salsa raffinata

In questa ricetta le vere protagoniste del piatto sono le patate novelle, quelle piccole e rotonde. La preparazione di questa ricetta richiede diversi passaggi, ma ne varrà sicuramente la pena. Le patate in questo piatto verranno semplicemente lessate e condite con un filo di olio e di pepe. Ingredienti per 4 persone:

  • 400 g. di patate (piccole e tonde)
  • 300 g di fontina
  • 200 ml di latte
  • 2 tuorli d’uovo
  • pepe
  • 30 g di burro
  • tartufo
  • carciofini sott’olio per guarnire
  • olio evo q. b.
  • pepe nero q. b.

Pelate le patate e lavatele eliminando ogni traccia di terra. Portate a bollore l’acqua e aggiungete del sale, poi buttate le patate e lasciatele cucinare per 20/30 minuti facendo attenzione che non si rompano. Scolatele e conditele con olio e abbondante pepe nero. A questo punto le protagoniste del vostro piatto saranno già pronte.

Passate alla preparazione della fonduta: tagliate a pezzi il formaggio e ammorbiditelo nel latte. Poi aggiungete le uova e solo alla fine il burro. Gli ingredienti vanno inseriti nell’apposito pentolino per la fonduta oppure procedete con gli utensili tradizionali sciogliendo il formaggio a bagnomaria facendo attenzione alla temperatura dell’acqua. Non fatela bollire. Quando il formaggio si sarà sciolto grattugiate il tartufo, poi preparatevi a servire. Prendete un piatto fondo e stendete uno strato di fonduta.
Poggiate sopra una o due patate, dipende dalle dimensioni. Aggiungete qualche carciofino sott’olio scolato per bene, servite e gustate.

Potete anche pensare di servire il vostro piatto in un modo alternativo e più conviviale: mettete al centro della tavola il pentolino con la fonduta aromatizzata al tartufo, in una o più scodelle posizionate le patate e in contenitori più piccoli i carciofini. Ogni commensale attingerà dai piatti in comune per gustare la vostra ricetta che in questo caso può essere definita ‘scomposta’.