Antonella Clerici, la clamorosa gaffe in diretta: l’ospite senza parole, tutti increduli

0
219

È sempre mezzogiorno: cuochi, ospiti, ricette e risate. Gli ingredienti per una puntata eccezionale ci sono tutti.

È sempre mezzogiorno è tornato per tenere compagnia agli italiani durante le ore del pranzo. Oggi il campanello della casa nel bosco non ha smesso un attimo di suonare: cuochi, blogger e colleghi presentatori di Antonella hanno varcato la porta della casa del mezzogiorno. Ma non è tutto qua, uno chef stupisce tutti e conquista l’evelino d’oro.

sempre

Antonella Clerici ha accolto Gigi Marzullo che per l’occasione cambia fascia oraria e invece della mezzanotte sceglie il mezzogiorno. L’intervistatore più famoso della Rai ha intervistato un numero non quantificabile di personaggi famosi che durante le ore notturne si sono confessati co il giornalista.

È sempre mezzogiorno

Durante la puntata di È sempre mezzogiorno di oggi ha tenuto compagnia ai telespettatori per 90 minuti. Ma durante la diretta è successo qualcosa di incredibile che stiamo per raccontarvi. Federico Fusca, lo chef toscano che non mette mai da parte la ciccia, ha guadagnato l’evelino d’oro con una ricetta completa, leggera ma comunque buona. Forse doveva riprendersi dal ricco pranzo a cui ha presenziato in compagnia di Blanco e Michelangelo? Ma non solo ha vinto un premio che non si addice al suo concetto di cucina, ma lo ha anche scippato dalle mani di Ivano Ricchebono che si è posizionato al secondo posto. Fusca ha preparato un rollè di tacchino con una crema di lattuga, un buon secondo.

Ivano Ricchebono, invece, ha preparato un primo: pappardelle con asparagi e scampi. “Anche lui vince l’evelino d’oro, se lo merita“, dice Evelina dal suo sgabello. Uno per il primo e uno per il secondo, così tutti sono contenti. E adesso con Gigi Merluzzo …, eccola la gaffe della padrona di casa che sbaglia il cognome dell’ospite Marzullo. Tutti ridono, anche dietro le quinte.

A creare la ricetta che fa contento Marzullo è Fulvio Marino che ha cucinato un pane ligure: i libretti morbidi e leggeri. Dato che ieri Marino ha compiuto gli anni, Ricchebono gli ha regalato un salame tipico e particolarmente gustoso e il panificatore lo utilizzerà per arricchire il suo prodotto: “C’è qualcosa di più buono del pane appena sfornato col salame“? Chiede Antonella Clerici assaporando il panino morbido e fragrante.
La tavola del mezzogiorno è pronta arricchita dal dolce di Antonella Ricci, un cofanetto di frolla ripieno di frutta di stagione, e della zia Cri, il cassone (rosso o verde) tradizionale.