Antonella Clerici, la dedica emozionante che nessuno si aspettava: pubblico nostalgico

0
76

Antonella Clerici e tutto il gruppo di È sempre mezzogiorno non possono non citare lei e la sua scomparsa, Giuseppina Villani che ispirò la canzone delle tagliatelle.

Antonella Clerici non può non dedicare qualche parola alla nonna Pina, quella delle tagliatelle più famose di Italia. La nonna Pina è scomparsa all’età di 86 anni ed È sempre mezzogiorno dedica qualche parola d’affetto a lei e alla famiglia.

antonella

‘Le tagliatelle di nonna Pina’ farà parte della colonna sonora per tutta la puntata di oggi. Una puntata che non delude nessuno ricca di ricette belle e buone. La padrona di casa non perde tempo a indossare il suo grembiule pre affiancare e supportare i cuochi.

Antonella Clerici a È sempre mezzogiorno

Antonella Clerici porta avanti una puntata tutta incentrata sulla natura e i suoi preziosi prodotti, uno di questi diventa il protagonista di una ricetta presentata da Michele Farru, lo chef sardo. Tutti pronti a leccarsi i baffi!
Farru entra con un cesto pieno di miele millefiori che utilizzerà per cucinare delle seadas tipiche della tradizione sarda, fritte e golose e grandi. Ecco gli ingredienti per le frittele sarde:

  • 250 g. di semola,
  • 50 g. di strutto
  • 100 ml di acqua
  • 300 g. di pecorino
  • scorza di limone
  • 1 l. di olio di semi di arachidi
  • 100 g. di miele millefiori.

Dopo avere preparato l’impasto, Farru fa sciogliere il formaggio freschissimo in una padella per poi impastarlo con le mani creando delle forme circolari, una grattugiata di scorza di limone. A questo punto vengono inserite dentro la pasta tirata a mano non troppo sottile, visivamente il risultato è simile a quello di un raviolo gigante. Il passo successivo è la frittura. Una colata di miele per guarnire e il sole della Sardegna è servito.
Tutti ne vogliono un pezzo e lo chef ne divide una in diretta mentre Lorenzo Biagiarelli soffre guardando la scena da casa in collegamento.

Antonella Ricci, dopo avere preparato un hamburger di tacchino con erbe e senape e una salsa al rabarbaro, annuncia l’apertura del nuovo locale proprio a Milano. La padrona di casa non vede l’ora di andare ad assaggiare i suoi piatti.
Per imbandire la tavola della casa del mezzogiorno manca solo una ricetta, quella del pane di Fulvio Marino che parte per la Persia, si tratta di un pane glassato e ricoperto di semi di sesamo. Il pane in questione è tondo e sottile simile alle nostre focacce croccanti, ottimo da accompagnare con salumi e olive. Antonella non resiste.