Antonino Cannavacciuolo diventa vegano? La notizia sconvolge tutti

0
483

Antonino Cannavacciuolo ha lasciato i suoi fan a bocca aperta con un annuncio davvero shock. È diventato vegano?

La cucina vegana sta prendendo sempre più piede negli ultimi anni e sono tantissime le persone che hanno deciso di adottare una dieta veg, completamente priva di materie prime e alimenti di derivazione animale. Questo significa naturalmente escludere dalla propria dieta la carne, ma anche pesce, uova, latte, miele e qualsiasi alimento sia derivato dagli animali o dal diretto o indiretto sfruttamento di essi. Che lo chef Antonino Cannavacciuolo stia pensando di seguire questa linea?

L’amore per il cibo, soprattutto pesce e in generale i sapori partenopei, non è mai stato nascosto dallo chef Cannavacciuolo e la sua svolta vegana ha stupito molti. Ma di che cosa si tratta? Il celebre chef giudice di Masterchef Italia e protagonista di Cucine da incubo è davvero diventato vegan? Scopriamo qualcosa in più.

La svolta vegan di Antonino Cannavacciuolo

Lo chef Cannavacciuolo non è di certo diventato vegano personalmente, ma lo sono diventate, invece, le sue deliziose colombe pasquali! La festa della Pasqua si avvicina e gli chef e i pasticceri italiani si stanno già preparando per i dolci, le uova di pasqua e le colombe da lanciare sul mercato. Lo ha fatto il maestro Iginio Massari con le sue favolose colombe pronte per essere ordinate sul sito ufficiale della sua pasticceria e lo ha fatto anche Antonino Cannavacciuolo.

Ma c’è una piccola grande novità: da quest’anno si potranno acquistare delle deliziose colombe vegane rigorosamente prodotte nel laboratorio artigianale dello chef partenopeo. Il prestigioso laboratorio sfornerà in occasione della Pasqua diverse versioni veg della classica colomba, tra i dolci tipi di questo periodo e di questa festa. Si potranno acquistare colombe alla scorza d’arancia o con glassa di cioccolato bianco, oppure con Melanurca campana o alla gianduia. Tutto rigorosamente realizzato con ingredienti vegani, privi di qualsiasi traccia di alimenti derivati da animali.

Se, invece, volete optare per un dolce classico realizzato con latte, burro, uova e altri ingredienti non legati alla cultura veg, potete tranquillamente acquistare una bella confezione regalo con una colomba o con la mitica pastiera, il tipo dolce pasquale partenopeo a base di ricotta, zucchero, arancia, grano cotto, il tutto in un incredibile scrigno di pasta frolla morbidissima e fragrante. Un vero must della pasticceria tradizionale italiana, in particolare della zona campana e che si consuma principalmente durante le vacanze e le feste di Pasqua.

antonino cannavacciuolo