Asparagi: come pulirli e prepararli in modo semplice, i trucchi di nonna Angelina

0
157

Gli asparagi sono deliziosi ma spesso pulirli può non essere un’attività divertente: eccome come renderla rapida e indolore.

Gli asparagi sono spesso sottovalutati e, proprio come i colleghi broccoli, il classico ortaggio che si ama o si odia con nessuna via di mezzo. Se rientrate nella prima categoria siete fortunati: gli asparagi sono deliziosi, poco calorici e quindi adatti anche alle diete più strette e rigide e molto soddisfacenti dal punto di vista della sazietà. Sembrano dunque la verdura perfetta per tutti! Ma c’è un problema: come fare per pulirli?

Chi non ha dimestichezza con questo ortaggio potrebbe essere spaventato dall’idea di doverlo pulire e tagliare in un certo modo. Ma niente paura! Per tutto c’è un metodo e se si segue il metodo, si risparmia tempo e si evitano molte noie. Allora prendete carta e penna e segnatevi il miglior metodo per preparare gli asparagi. Abbiamo chiesto a nonna Angelina, appassionata di cucina, con i suoi piatti genuini ha fatto crescere figli e nipoti.

Asparagi: come pulirli in modo facile e veloce

Innanzitutto è bene sapere che di asparagi esistono tantissime varietà diverse. Alcune sono molto comuni e probabilmente sono quelle che anche voi avete in cucina. La buona notizia è che le specialità più usate e conosciute si puliscono tutte più o meno allo stesso modo. Stiamo parlando dei classici asparagi verdi, violetti, bianchi e selvatici. Cominciate con il passare i vostri ortaggi sotto l’acqua corrente, per iniziare col piede giusto.

Asciugateli delicatamente tamponandoli con uno panno pulito e procedete poi con la pulizia. Potete aiutare con un pelapatate per fare prima, ma se non lo avete potete anche usare un semplice coltello da cucina nemmeno troppo affilato. Eliminate il primo strato che copre il gambo in modo da eliminare la parte filamentosa verde. Procedete poi con il tagliare il gambo sulla parte finale più dura e quindi non digeribile nè buona. A questo punto i vostri asparagi sono pronti per essere cotti.

Poetete semplicemente bollirli e condirli con olio, sale e pepe oppure lanciarvi in ricette più elaborate con gratinature al forno, torte salate e cotture al vapore. L’asparago è piuttosto versatile e sarà buono in qualunque modo voi decidiate di cucinarlo, essendo già saporito di per sé. Perché non provarlo in una deliziosa vellutata stupendo i vostri ospiti, magari anche quelli che sostengono di non amare gli asparagi? Le ricette sono tantissime: saltati in padella, con il risotto, con la pasta, in pastella, nella zuppa…ce n’è davvero per tutti i gusti, basta affidarsi alla fantasia!