Carlo Cracco e la sua omelette perfetta, ecco cosa aggiunge, mai l’avresti pensato

Lo chef Cracco più affascinante del momento ci fa sognare ad occhi aperti, oggi vogliamo riproporvi la sua omelette perfetta: ecco il suo segreto.

Lo chef stellato ci regala sempre ricette sorprendenti che ci lasciano sempre senza fiato, questa volta però vogliamo condividere con voi la sua ricetta dell’omelette perfetta che fece vedere qualche anno fa nel masterclass più famosa.

Carlo Cracco è tra gli chef più amati e riconosciuti in Italia e non solo. il suo fascino e il suo carattere misterioso  hanno contribuito a costruire un vero personaggio molto interessante, che ha funzionato molto sopratutto in televisione. Giudice inflessibile di Masterchef Italia, sempre molto diretto, avvolte anche protettivo verso i concorrenti che avevano molto talento ma non riuscivano a tirarlo fuori.

Ecco l’omelette perfetta di Carlo Cracco che fa sognare

foto da adobe

Ma cosa aggiunge lo chef stellato nella sua omelette perfetta? Un cucchiaio di panna, questo è l’ingrediente che serve per non far coagulare velocemente l’uovo, solo cosi’ avrete un omelette “bavosa”. L’altri segreto è quello di tenere sempre ben calda la padella, solo cosi avrete una riuscita di chiusura ottimale.

Le sue ricette spiazzano sempre perchè hanno una raffinatezza da urlo e solo a guardarle ci si incanta completamente, ma noi del team mezzokilo abbiamo trovato una sua ricetta che possiamo fare anche noi comuni mortali. Si tratta della famosa omelette che tutti conosciamo, facile colorata e veloce, ma fatta da Carlo Cracco ha tutto un altro sapore. Vediamo insieme la ricetta.

Ingredienti

  •  1 piccola noce di burro
  • Panna fresca 1 cucchiaio
  • Parmigiano grattugiato 1 cucchiaio
  • Prezzemolo tritato 1 cucchiaino
  • Sale 1 pizzico
  • Uova (intere) 2

Preparazione

In una terrina rompete e sbattete le uova, aggiungete il parmigiano, il prezzemolo tagliato finemente, il sale e per ultimo il cucchiaio di panna, mescolate il tutto con una frusta. In un pentolino di diametro 20 cm fate sciogliere la noce di burro e versate il composto Fate rapprendere a fuoco medio girando con una forchetta per stracciarlo, basteranno pochissimi secondi. Quando le uova avranno iniziato ad asciugarsi leggermente, inclinate la padella e con una paletta spostate l’omelette verso l’estremità inferiore. Con una mano fermate la padella dal manico e con l’altra date dei colpi fermi sul manico verso la parte interna, facendo in modo che l’omelette possa ultimare la sua cottura e girarsi con il movimento della padella.

foto da canva