Trucchetti facili per pulire al meglio le cozze: bastano pochi gesti

0
359

Un piatto di pasta con i frutti di mare rimanda subito alle vacanze e al mare. Ma occhio, il disastro è dietro l’angolo. Come pulire al meglio le cozze.

I piatti estivi sono quasi tutti a base di pesce e frutti di mare. Siano essi dei primi, dei contorni o dei secondi, l’obiettivo di chi cucina è sempre quello di valorizzare le materie prime e dare ai piatti un sapore goloso ed estivo. Tra tutti, i frutti di mare sono quelli che riescono a rimandare al sapore di mare grazie alla loro sapidità, ma per un buon risultato è necessario saperli utilizzare al meglio. Spesso, i pochi esperti di cucina, preferiscono lasciare da parte i piatti a base di pesce perché non si sa come pulirlo e come cucinarlo al meglio.

cozze

Quando di parla di frutti di mare, l’attenzione da prestare è doppia, vi è mai capitato di mangiare un piatto di pasta pieno di sabbia? Questo accade perché i molluschi non sono stati puliti a dovere e i residui finiscono nel piatto. Un vero e proprio disastro da evitare. Ti spieghiamo come evitare che questo accada e come pulire al meglio le cozze.

Come pulire le cozze

Se avete intenzione di preparare un piatto a base di cozze dovete sapere come si puliscono per bene. Nel piatto devono finire solo i molluschi e non i residui o i detriti. Ecco alcuni passaggi fondamentali:

  • prendete le cozze e lavatele con acqua fredda sotto il rubinetto. Dopo avere effettuato questo primo passaggio prendete un coltellino con una lama liscia e graffiate via dal guscio tutti i residui bianchi. I gusci delle cozze diventano la meta preferita di parassiti;
  • prendete una spugna o una spazzola e passate le setole sul guscio tenendole sotto l’acqua, in questo modo la parte esterna verrà pulita più di una volta.
  • Tirate via il bisso, la ‘barbetta’ che caratterizza le cozze.

A questo punto avete due possibilità e tutto dipende da come volete consumare i molluschi. Se volete gustarli a crudo prendete il coltellino, passatelo in mezzo alle due parti del guscio e forzate l’apertura ed estraete il cuore della cozza, la parte gialla.
Se invece le volete assaporare all’interno di un piatto, potete aprirle con il vapore. Riponete i frutti di mare all’interno di un tegame, coprite con un coperchio e lasciatele sul fuoco per qualche minuto. Dopo meno di 10 minuti i gusci di dovrebbero aprire.