Conosci la pizza parigina? Specialità napoletana tutta da scoprire

0
364

Tra le prelibatezze napoletane, la pizza parigina ha un nome e una storia molto particolare. Ecco le sue origini e il motivo del nome.

Chiunque sia appassionato di food e cucina e vada a visitare la bellissima città di Napoli, ci sono alcune cose che non dovrebbe assolutamente perdere: la mozzarella, il cuppo, una bella margherita, la sfogliatella, ma anche una delle prelibatezze della tradizione culinaria partenopea dal nome che suggerisce altra provenienza geografica. Stiamo parlando naturalmente della pizza parigina.

Questa pizza tutta napoletana ha un nome suggestivo che fa pensare ad una storia e ad un’origine particolare. Ma cosa c’è di francese in questo delizioso piatto? E qual è la sua storia e la vera ricetta? Ecco tutto quello che avete sempre voluto sapere sulla parigina napoletana.

Pizza parigina a Napoli: perché si chiama così?

Anche se il nome con cui è conosciuta da tutti suggerisce altro, la pizza parigina ha veramente poco a che fare con la Francia e tantomeno con la città di Parigi. È un piatto tipico della tradizione culinaria partenopea, oggi diventato tra i must-eat dello street food tra i vicoli di Napoli, insieme ai cuoppi e alla mitica pizza fritta. Ma la parigina è completamente diversa, sia nell’impasto che nel ripieno: si tratta di una ricetta originale di Afragola che consiste nello stendere un impasto da pizza tradiziona, coperto di pomodori, provola, grana, basilico, olio extravergine d’oliva e prosciutto e chiuso dentro una pasta sfoglia, cotta al forno.

Questa deliziosa pizza, ottima da consumare mentre si passeggia per gli splendidi vicoli di Napoli ha un nome particolare. Perché parigina? Cosa c’entra con la Francia? Come spesso accade, le origini del nome non sono del tutto certe. È possibile, come nel caso del sartù di riso napoletano, che con la nascita di questa pizza abbiano a che fare dei cuochi alla corte dei Borboni. La pizza sarebbe stata cucinata “pa’regina“, ovvero “per la regina”. Di quale regina si trattasse, poi, non è chiaro, ma da qui sarebbero venuto fuori il misunderstanding del nome.

Naturalmente di questa pizza particolare esistono numerose varianti, ciascuna con un’aggiunta o una rimozione di ingrediente diversa: esiste senza prosciutto, con la mozzarella al posto della provola, senza pomodoro, con i peperoni, con il gorgonzola e persino una versione dolce fatta con la Nutella, per non farsi mancare proprio nulla. Se vi capita di passare per Napoli non dimenticate di assaggiare la regale pizza parigina!

,