Cotolette d’abbacchio fritte: la ricetta infallibile della nonna, che piace a tutta la famiglia

0
427

Le cotolette d’abbacchio è un grande classico che non passa mai di moda, fanno impazzire tutta la famiglia, ecco la ricetta della nonna.

Le costolette fritte sono una delle tante varianti dell’abbacchio che si preparano a Roma, una tradizione che si tramanda da famiglie romane. La ricetta è veramente molto facile da preparare, basta aver fatto la scelta giusta dal nostro macellaio di fiducia.

foto da adobe

La tradizione vuole assolutamente che vengono mangiate con le mani e in abbondanza, a Roma è un vero inno al peccato di gola.Sappiamo bene che ogni ingrediente che viene fritto ha sempre un suo perchè, ma le cotolette d’abbacchio fritte non hanno rivali. A Pasqua vengono servite a tavola è un modo divertente per condividere con amici e parenti il pranzo pasquale. Questa ricetta molto tradizionale nasce dalle cucine delle nostre nonne che stavano ore ed ore a friggere senza mai fermarsi.

Se avete un macellaio di fiducia dovete chiedergli se può sfilarci le costolette dalla carne, cosi da formare il famoso “bastoncino”, poi da riavvolgere su se stessa, cosi saranno pronte per la panatura.

foto da canva

Ricetta super facile delle cotolette d’abbacchio fritte

Ingredienti

  • 12 cotolette d’abbacchio
  • 2 uova medie
  • q.b pangrattato
  • q.b olio per friggere
  • q.b sale
  • q.b pepe

Preparazione

In una ciotola mettete le uova, mescolatele energicamente con una forchetta e aggiungete sale e poco pepe, quando il composto sarà pronto potete preparare il tegame antiaderente dai bordi alti, aggiungete l’olio per friggere. Se gradite una panatura ancora più croccante potete mescolare insieme al pangrattato il parmigiano reggiano grattugiato, sicuramente verrà più croccante e saporita. Ora procedete con la preparazione, prendete le costolette d’abbacchio passatele prima nell’uovo e poi nel pangrattato, se volete potete ripetere questa operazione per la seconda volta. Quando l’olio sarà pronto e ben caldo cominciate a immergere le costolette d’abbacchio, quando avranno raggiunto la doratura giusta togliete dal tegame e adagiatele sulla carta assorbente. Spolveratele con il sale solo al momento del servizio, altrimenti perderanno la croccantezza.

foto da canva