Cucina rumena: tutti i piatti tipici e i dolci da non perdere

0
972

Siete in partenza per un viaggio in Romania? Allora prendete carta e penna e segnatevi queste chicche della cucina rumena.

La cucina rumena è una deliziosa mistura di culture differenti, da quella balcanica alla turca, il risultato è una tradizione culinaria variegata e per tutti i palati! Non perdete questi deliziosi piatti e dolci tipici da assaggiare nel vostro prossimo viaggio in Romania.

Sono tantissimi i piatti tradizionali da assaggiare per farsi un’idea di cosa sia la cucina rumena: tanta carne, soprattutto maiale e vitello, ma anche verdure, dolci e vino. Ce n’è per tutti i gusti, se sapete cosa chiedere e come riconoscere le pietanze sui menù! Inoltre, le città rumene, come la maggior parte delle città europee, sono ricche di street food: un ottimo modo per assaggiare la cucina tipica del luogo, spendendo poco e potendo tranquillamente passeggiare e godere delle bellezze locali. Allora segnatevi questi piatti, per il vostro prossimo viaggio in Romania!

Piatti tipici della cucina rumena da non perdere

Innanzitutto, impossibile non citare i sarmale, tra i più tipici e anche i più noti piatti rumeni. Si tratta di involtini di riso, carne, verdura e diverse spezie, avvolti nella verza o nelle foglie di vite. Questo è il piatto simbolo della cucina rumena, immancabile a pranzi di famiglia, matrimoni o compleanni: assolutamente un must!

Un altro imperdibile piatto è la ciorba, minestra dal sapore acido con carne oppure con verdura. Le varianti di questo piatto sono molteplici e potreste trovarla anche con il pesce o con le ortiche. È un piatto piuttosto economico e ottimo da gustare caldo a pranzo o a cena.

Leggi anche–>Masterchef, le anticipazioni pazzesche del 20 gennaio: tutte le curiosità

Se siete vegetariani e non volete dunque avere niente a che fare con i numerosi piatti di carne presenti della cucina rumena, provate la salata de vinete, letteralmente “salsa di melanzane”, un’ottima salsa con melanzane e cipolla da gustare ul pane che soddisferà la vostra vogloia di verdure. Questo piatto ha chiare influenze orientali e arabe e versioni simili, infatti, si trovano in altri Paesi come Israele, Turchia o sui Balcani.

Per un abbondante e delizioso piatto unico, poi, ordinate la Tochitura: piatto abbondante realizzato con carne di maiale, pancetta e salsiccia, polenta, uovo fritto, formaggi e sottaceti a compeltare il tutto. Un piatto tra i più amati e tipici soprattutto della regione della Bucovina, in Romania. Se avete poca fame, o avete intenzione di ordinare altro, state lontani da questo piatto!

Leggi anche–> Masterchef, le anticipazioni pazzesche del 20 gennaio: tutte le curiosità

Come completare il pasto? Con uno dei numerosi e gustosi dolci che la Romani ha da offrirci. Perché non provare, allora, i papanasi? Impasto con all’interno una sorta di ricotta, ricoperto da panna acida e marmellata di mirtilli di bosco, molto usata nella cucina locale. Anche in questo caso si tratta di due grandi papanasi, quindi da provare managari con qualcun altro.

Imperdibili anche i cozonac secuiesc, tipici della regione della Transilvania, di origine ungherese e con una preparazione molto particolare e scenografica. Il gusto è delicato, sanno leggermente di noce, e ottimo per un periodo freddo, soprattutto a Natale, dove i mercatini sono pieni di cozonac.