Dieta super estiva: come creare dei piatti salutari, gustosi e con poche calorie

0
211

State pensando di mettervi a dieta ma il solo pensiero del classico petto di pollo vi fa rabbrividire? Ecco come modificare i piatti salutari ma gustosi.

La primavera è arrivata già da qualche settimana anche se le temperature smentiscono il cambio di stagione. Questo è il periodo in cui le palestre e i nutrizionisti vedono aumentare notevolmente il numero dei clienti che vogliono correre ai ripari prima dell’estate.

dieta
Foto Canva

Chi per un motivo chi per un altro, c’è sempre un motivo per tentare di mettersi in forma. Le diete piacciono a pochi perché vengono considerate monotone e banali, soprattutto quelle fai da te. Per evitare la monotonia basta conoscere bene i prodotti migliori e le proporzioni in modo da potere effettuare delle modifiche e delle piacevoli sostituzioni.

Dieta, ecco come non annoiarsi

La cosa più importante per una dieta, oltre a aiutare a raggiungere dei risultati a chi la segue, è quella di non annoiare diventando monotona. Giuseppe Healthy, un blogger amante del fitness, ha pubblicato un post molto interessante in cui spiega come sostituire e modificare le proteine; in questo modo potrete variare il modo di assumere le differenti carni.

L’healthy blogger dà consigli interessanti in materia di healthy food, mai banali e soprattutto mai noiosi. Anche i più golosi e scettici potrebbero ricredersi. Il punto di partenza sono 100 grammi di petto di pollo, come è possibile sostituirli? Giuseppe stila un elenco di proteine animali e non che possono essere assunte al posto della classica fetta di pollo ai ferri, un po’ triste.

Per prima compare la bresaola, soli 70 grammi, resta invariata la quantità di vitello (sempre 100 g.). Se preferite il pesce, o affini, potrete sbizzarrirvi con 100 g. di salmone affumicato, 200 di polpo, 130 g. di gamberi, 130 di merluzzo o 200 g. di merluzzo, infine resta il tonno (solo 90 grammi).
Ce n’è per tutti i gusti e i 100 grammi di pollo possono essere sostituiti con numerosi prodotti caseari come 130 grammi di mozzarella, 330 di yogurt, 320 grammi di albumi e ancora fiocchi di latte e 150 g. di tofu.

Sostituire un semplice ingrediente proteico, però, non basta. È fondamentale conoscere bene che tipi di accostamenti tra cibi vanno fatti per evitare di vanificare lo sforzo. Spesso, infatti, piatti apparentemente leggeri risultano essere ricchi di calori, grassi e zuccheri. Quando si mangia di deve tenere sempre in mente il tipo di reazione chimica che si ha nell’accostare alcuni prodotti e in cosa si trasformano durante la digestione.