Dove mangiare la migliore frittura di pesce a Napoli: ecco i luoghi suggestivi

0
208

Si può mangiare il fritto in qualsiasi angolo della città: ecco i posti speciali per assaggiare le migliori fritture di pesce a Napoli

In qualsiasi momento della giornata è possibile mangiare il fritto a Napoli: anche tanti turisti sono sempre affezionati a questo modo di cucina tipicamente partenopea.

frittura pesce napoli

Ci sono numerosi posti caratteristici e suggestivi a Napoli per mangiare le migliori fritture di pesce, a partire dal locale Passione di Sofì che si trova in via Toledo. Il suo proprietario, Angelo Terzo, ha avuto fin da subito successo proponendo anche le frittelle di baccalà e le alici di Cetara.

Suggestivo panorama per quanto riguarda il ristorante di Posillipo, la Reginella, dov’è possibile assaggiare le migliori specialità di pesce. Lì a pochi passi dal lungomare di Mergellina, possiamo recarci alla Terrazza Calabritto, con piatti davvero raffinati. Immancabile una visita a da ’A figlia d’o marenar, locale storico che appartiere alla celebre Donna Assunta Pacifico, diventata nel corso degli anni celebre anche sui social. Si trova precisamente via Foria, dove sono squisite le fritture, il polpo e il baccalà.

Napoli, tutti i luoghi suggestivi per le fritture di pesce

frittura pesce

Napoli è considerata davvero la capitale del fritto in Italia e così in zona porto di Santa Lucia, proprio a due passi da Castel dell’Ovo, possiamo gustare le specialità della casa a “La Bersagliera” con ottime fritture e pasta con le vongole davvero squisita. Altro luogo caratteristico è a via Caracciolo, al “Il miracolo dei pesci” dov’è possibile gustare tante proposte per la cucina di mare.

Questa tradizione non appartiere soltanto a Napoli, ma anche nel resto d’Italia è molto caratteristica questo modo di fare. A volte i nutrizionisti lo sconsigliano in maniera veemente, ma ogni tanto fa bene anche uno strappo alla regola. La classica ricetta prevede la l’uso di merluzzetti, gamberetti, alici, triglie, calamari e moscardini. Una curiosità importante riguarda i gamberetti, che non vanno sgusciati ma fritti in maniera intera.

Un altro indizio importante riguarda la panatura che è dorata e croccante allo stesso tempo. Molti usano la farina, ma in tanti preferiscono la semola di grano duro. Dettagli davvero importanti per essere così protagonisti in cucina con una frittura davvero speciale. A Napoli è possibile così gustare in maniera romantica ogni fritto in qualsiasi posto della città visto che è considerata la capitale di questo piatto speciale e gustoso.

frittura pesce napoli