Fame nervosa, ecco alcuni trucchetti interessanti per attenuare gli attacchi

0
226

Consumare alcuni cibi durante gli attacchi di fame nervosa può aiutare ad attenuare il senso di appetito senza creare danni alla linea. Ecco quali sono.

La fame nervosa è un approccio sbagliato, sintomo di altre problematiche. Spesso si manifesta nei momenti di forti stress scatenando la voglia di abbuffate. Questo sintomo va affrontato con un intervento multidisciplinare che indaghi i motivi scatenanti cercando di risolverli a monte.

fame

La fame nervosa non andrebbe mai sottovalutata e per questo è importante rivolgersi sempre a un nutrizionista e, se è necessario a uno psicanalista, che vi aiuti ad affrontare il problema sotto i diversi punti di vista. Per questo noi ci limiteremo solo a stilare a una breve lista di alimenti che potrebbero aiutarvi ad attenuare il senso di fame, ma non a risolverlo.

Fame nervosa, ecco cosa mangiare

A tutti capita di affrontare dei periodi in cui si è sottoposti a momenti di stress. Non tutti riescono ad affrontarli allo stesso modo e a superarli alla stessa velocità. Le persone più sensibili spesso si rifugiano nel cibo per trovare conforto e per attenuare quella sensazione di ansia mista ad altre emozioni negative. Ecco una breve lista dei cibi che potrebbero aiutare a gestire gli attacchi di fame senza avere delle gravi conseguenze sul fisico:

  • frutta secca, ricca di vitamine di minerali aiuta a combattere gli attacchi di fame grazie alla sua capacità di saziare velocemente. Inoltre, i cibi croccanti aiutano ad alleggerire la tensione già durante la masticazione;
  • frutta fresca come banane, l’avocado e le more perché sono ricchi di magnesio. La carenza di questo minerale può influire negativamente sull’umore;
  • i ceci aiutano a ridurre il senso di fame e rappresentano una fonte di proteine. Cotti al forno e croccanti rappresentano un ottimo snack per una pausa sana;
  • lo yogurt è un alimento importante perché attraverso le sue proprietà riesce a mantenere bassi i livelli di glicemia, spesso causa degli attacchi di fame;
  • cioccolato fondente è un ottimo distributore di serotonina, il così detto ormone della felicità. Concedersi qualche pezzo di cioccolato fa sempre bene e può risollevare l’umore.

Questa lista può rappresentare solo un aiuto per affrontare momentaneamente gli attacchi di fame nervosa. Consumare più spuntini durante il giorno e sforzandosi di mangiare più lentamente possono rappresentare degli ottimi esercizi per evitare di essere sopraffatti dalla voglia di abbuffarsi. Nel caso in cui le fame nervosa dovesse persistere nel tempo è importante indagare i motivi che la causano.