La dieta dei liquidi di Gwyneth Paltrow per perdere un chilo al giorno

0
237

Le attrici di Hollywood ne sanno sempre una più del diavolo quando si tratta di diete: questa volta è stata Gwyneth Paltrow.

In quanto a diete super dimagranti e veloci, regimi alimentari folli per perdere tantissimi chili mangiando cose stravaganti, le attrici di Hollywood non conoscono eguali. Ci sarà sempre la nuova diva di turno con la sua dieta della mandorla, delle patate, del broccolo, delle gomme da masticare e qualsiasi altro strambo regime alimentare di dubbia provenienza. Questa volta è stata la dieta di Gwyneth Paltrow ad essere diventata virale per la sua presunta efficacia.

L’attrice pare abbia seguito una dieta liquida super efficace che consente di perdere circa un chilo al giorno. Sembra un sogno? Pare sia tutto vero: scopriamo qualcosa in dettaglio sulla nuova follia alimentare, come funziona e cosa si deve mangiare.

La dieta liquida di Gwyneth Paltrow: cosa si mangia

L’estate è letteralmente alle porte e questo sta spingendo molte persone a ricorrere a diete lampo che funzionino velocemente e che preparino alla prova costumenel minor tempo possibile. Ecco perché la nuova dieta di Gwyneth Paltrow è presto diventata virale, dato che promette di perdere un chilo al giorno. È un regime alimentare che si basa sulla sola assunzione di cibi allo stato liquido. Si può seguire soltanto per pochi giorni, essendo tanto ipocalorico e poco energetico. Ma in cosa consiste esattamente?

milshake frappe smoothie

Si tratta di una diete detox che aiuterebbe ad eliminare tossine e liquidi in eccesso e che non è dunque pensata per essere un sano regime alimentare a lungo termine. Sarebbe anche ottima come antidoto contro la cellulite e la ritenzione idrica. Si tratta di assumere verdure e frutta soltanto allo stato liquido, realizzando smoothies, frullati e centrifughe. Per quanto riguarda la frutta, si deve utilizzare soltanto quella poco zuccherata evitando banane, uva e altri frutti super zuccherati e ricchi di calorie. Meglio optare per mele, pere, fragola e altri frutti di stagione.

Si possono consumare anche zuppe salate, sempre rigorosamente allo stato liquido e non con pezzetti di verdura ed evitando accuratamente olio e sale. A questo livello si può continuare soltanto per circa tre giorni, per poi proseguire con altri quattro giorni con una dieta di mantenimento che reintroduce elementi solidi. La raccomandazione, in assoluto, è quella di rivolgersi ad uno specialista prima di intraprendere qualsiasi tipo di dieta ipocalorica e non, per evitare di danneggiare la nostra salute inutilmente.

acqua dieta