Lutto Antonella Clerici, la morte improvvisa sconvolge la conduttrice

0
261

Antonella Clerici l’ha resa in qualche modo famosa e le ha donato una notorietà inaspettata che le ha permesso di entrare nell’immaginario collettivo di milioni di italiani. Oggi ci ha lasciato proprio lei.

Lo Zecchino d’oro è una competizione canora che coinvolge i più piccoli, una vera e propria istituzione della cultura televisiva (pubblica) italiana. Oggi lo Zecchino d’oro è arrivato alla sua 64° edizione e sul suo palco si sono esibiti numerosi bambini portando brani diversi e divertenti.

nonna Pina

Nel 2003 approdò sul palcoscenico la piccola Ottavia con il brano Le tagliatelle di nonna Pina, destinato ad avere un grandissimo successo. A ispirare la canzone fu Giuseppina Villani, morta all’età di 86 anni. La donna lascia figli e nipoti. Le sue tagliatelle hanno rappresentato la carica per migliaia di bambini, e nono solo risultando ‘più efficaci di ogni medicina’ citando il testo della canzone di Gualandi.

Le tagliatelle di Pina e il successo inaspettato

Giuseppina Villani, la nonna Pina delle tagliatelle più famose di Italia, è morta spegnendosi all’età di 86 anni. Ma come nacque la canzona che la proclamò nonna di Italia? A dare vita al brano fu il genero di Giuseppina, il compositore Gian Marco Gualandi che scrisse sia la musica che il testo.

Il brano creato da Gualandi venne portato alla 46° edizione del Lo Zecchino D’Oro e a cantarlo fu la piccola Ottavia Dorrucci. Stiamo parlando del 2003 quando a condurre la competizione sonora dedicata ai bambini era condotta da Cino Tortorella, Heather Parisi, Francesco Salvi e Michael Cadeddu.

‘Le tagliatelle di nonna Pina’ sin da subito ebbe un ampio successo, ma nessuno si sarebbe aspettato tanto; molti stenteranno a crederci. Oggi chiunque conosce questo brano che negli negli ultimi anni è diventato un vero e proprio tormentone. È grazie ad Antonella Clerici e alla regia del programma da lei condotto ai tempi, La prova del cuoco, che si trasformò nel successo che tutti conosciamo. La canzone venne inserita anche nella colonna sonora della serie animata 44 Gatti, tra le più amate dai bambini.
A tutti viene facile immaginare il perché Gian Marco Galuandi abbia pensato di dedicare questa canzone alla suocera Pina: la semplicità della tradizione e le cose fatte in casa, probabilmente proprio come faceva Giuseppina Villani. Il successo, però, la sfiorò appena. La donna è rimasta sempre distante dalle telecamere e di lei si sa veramente poco.

Le tagliatelle di nonna Pina vinse il primo posto, seguita al secondo post da Ma va là e, infine da Il Tip Tap dei millepiedi. Chissà quanti altri successi verrano fuori dalle prossime edizioni dello Zecchino D’Oro grazie alle voci del Coro dell’Antoniano.