Marmellata: come scegliere la migliore al supermercato? I consigli utilissimi

0
155

La marmellata è un dolce delizioso, un’ottima colazione o merenda. Ma come fare per scegliere la migliore in un supermercato?

Una tipica colazione all’italiana che molti preferiscono al classico cappuccino e cornetto sono le fette biscottate con una bella spalmata di marmellata. Che sia di albicocche, limone, pesche, fragole, castagna o arance…ce n’è letteralmente per tutti i gusti e non sarà difficile trovare quella che fa per voi, che più si addice alle vostre esigenze alimentari e ai vostri gusti. Non solo! Le marmellate sono ottime alleate in pasticceria, per farcire dolcetti, biscotti, torte e crostate di ogni tipo.

Di marche disponibili al supermercato ce ne sono tante e capire quale sia la migliore qualitativamente parlando può non essere la cosa più facile da fare, allora perché non affidarsi alle parole e ai consigli di un esperto nel settore? Sulla questione ha parlato la dietista Paola Stavolone che ha spiegato come non sbagliare mai, quando si tratta di marmellata.

Marmellata: come scegliere al supermercato

Per scegliere la marmellata giusta bisogna innanzitutto capire che cosa state cercando e quali sono le vostre esigenze. Paola Stavolone ha guidato i suoi utenti alla scelta delle marmellate nei lunghi scaffali dei supermercati in cui la scelta sempre complicata e quasi impossibile. La cosa migliore è optare, in generale, per marmellate il più naturali possibile per godere dei benefici e delle caratteristiche della frutta e di questo dolce, senza rischi.

Come ci ricorda la dietista Stavolone, una buona marmellata deve contenere almeno 65% di frutta. Al di sotto di questa cifra ci potremmo trovare davanti ad un prodotto scadente o di qualità medio-bassa. La proporzione, che deve essere considerata su 100 grammi di prodotto, se è almeno a 65% significa che quel prodotto avrà un basso contenuto di zuccheri e che la sua dolcezza sarà data dalla frutta e non da zucchero raffinato aggiunto in seguito.

Quando cercate le vostre marmellate, guardate bene l’etichetta e optate per quelle con il più basso contenuto di conservanti. Se possibile, è meglio scegliere quelle senza conservanti! In questo modo siamo sicuri che ci sarà più frutta e ingredienti naturali piuttosto che zuccheri aggiunti e prodotti chimici pericolosi. Ma parliamo di marche e brand! Se la Zuegg può andare bene, anche se ci troviamo di fronte appena al 60% di frutta, la migliore tra le marche più note è la Santa Rosa, con un 65% di frutta e pochissimi ingredienti.