Non bere mai il caffè a stomaco vuoto, gli effetti potrebbero essere disastrosi

0
386

Caffè, espresso, lungo, macchiato o americano è diventata una bevanda irrinunciabile per la maggioranza degli italiani. Come assumerlo correttamente?

Per noi italiani il caffè è una parte fondamentale della giornata, dalla colazione al dopo pranzo è praticamente impossibile rinunciarci. Tra le tante proprietà positive che detiene, il caffè non va mai ingerito a stomaco vuoto e nelle righe successive vi spiegheremo il motivo.

caffè

Il caffè è un energizzante in grado di influire positivamente sull’umore, velocizza il metabolismo, migliora le prestazioni fisiche e, secondo alcuni studi, potrebbe ridurre l’incidenza di diabete 2. Questi sono solo alcuni degli aspetti positivi della bevanda espressa più amata dagli italiani. Ma occhio a non assumerlo mai a stomaco vuoto.

Il caffè, mai assumerlo a stomaco vuoto

Il caffè è amato da tutti, anche dai giovanissimi. È veramente difficile immaginare l’inizio della giornata o una pausa durante il lavoro senza una tazzina di caffè in mano. Tra le tante proprietà positive di questa bevanda che può essere assunta in differenti modi spicca quella di controllare il livello di zuccheri nel sangue. Ma attenzione, ingerirlo a stomaco vuoto potrebbe avere qualche effetto negativo che annulla tutti i benefici.

Leggi anche -> Joe Bastianich, dramma al confine con l’Ucraina: ansia e preoccupazione per lui

La bevanda potrebbe influire sullo sfintere esofageo provocando quello che più comunemente è noto come reflusso. Oltre a questo primo effetto, potrebbe stimolare l’acidità dello stomaco e causare bruciore di stomaco. Amanti del caffè non disperate, la soluzione non è abbandonare questa bevanda, bensì associarla ad alcuni cibi in modo da bilanciare l’acidità ed evitare effetti collaterali.

Leggi anche -> Campionato Mondiale della Pizza, dopo due anni di stop si torna alla normalità: manca poco

Il trucco sta tutto nel non bere mai il caffè a stomaco vuoto, ma di associare l’assunzione della bevanda a dei cibi che siano in grado di evitare l’aumento dell’acidità. Un ottimo accompagnamento è rappresentato dal pane, tostato e non, uova frutta yogurt. Prima di una tazzina di caffè è sempre importante bere un bicchiere d’acqua, soprattutto la mattina durante la prima colazione. Nonostante il caffè venga tradizionalmente associato al latte nel cappuccino, questa accoppiata non sarebbe tra le più consigliate.

Tutto questo vale ovviamente il via generale, nel caso fossero presenti intolleranze o altri disturbi è sempre buono chiedere al proprio medico come associare al meglio i cibi e le bevande preferite.
La tradizione italiana vuole che il caffè sia espresso e servito in una tazzina da bar, ma di modi per assaporarlo ce ne sono tanti. I puristi lo prediligono amaro, altri con lo zucchero, macchiato o lungo.