Le patate arrosto scientifiche sono le migliori, parola del chimico Bressanini

0
1564

Queste patate arrosto sono le migliori in assoluto, ce le presenta il chimico Dario Bressanini, ormai diventato famoso sui social.

Ma chi è Dario Bressanini? l’amichevole chimico di quartiere, come ama definirsi. E’ un divulgatore scientifico italiano, ricercatore universitario. E’ il protagonista di svariate pubblicazioni scientifiche sul tema cibo, ha scritto molti libri quali le biotecnologie agrarie, i rischi alimentari. E’ molto social con i suoi 450mila di follower su YouTube, nonché i 170 K su TIK TOK.

E’molto seguito ed amato da tutti, anche se ultimamente è meno presente perchè purtroppo ha scoperto di avere un brutto tumore raro, annunciandolo sul web. Ma arriviamo al dunque e parliamo delle sue patate arrosto scientifiche, ora spiegheremo tutti i passaggi del chimico per preparare queste fantastiche patate alternative.

Le patate arrosto scientifiche sono le migliori, ecco la ricetta e i passaggi

Ingredienti

  • 4 patate grandi
  • q.b sale
  • q.b olio
  • q.b pepe
  • q.b paprika dolce
foto da canva

Preparazione 

La prima cosa che fa il nostro chimico è quella di lavare e asciugare le patate, una volta pulite vanno sbucciate molto bene senza lasciare nessun residuo di buccia.  Tagliate a cubetti di media grandezza le patate. Secondo Dario Bressanini le patate arrosto perfette devo prima avere una pre cottura che servirà a tenerle umide e morbide all’interno e super croccanti all’esterno. Arriva il passaggio molto importante, mettete una pentola con acqua e sale sul fuoco, solo quando raggiungerà il bollore aggiungete le patate e fate cuocere 10 minuti, si raccomanda  però di tenere sott’occhio le patate in questi 10 minuti. Per ottenere la cottura giusta aiutatevi con la punta del coltello, se risulteranno un pò sfaldata ma non del tutto sarà arrivato il momento giusto di toglierle da fuoco.

Ora aggiungete 5 cucchiai d’olio, un pizzico di sale e la paprika dolce, per insaporirle con il condimento, il chimico consiglia di non girarle con un cucchiaio altrimenti si sfalderanno troppo, ma di usare la tecnica di quando saltiamo la pasta in padella. Impugnare il manico de recipiente e sollevarlo verso l’alto. ora versate le patate in una teglia con carta forno, distanziate bene tra di loro e infornatele solo quando il forno sarà già caldo. La cottura come dice il divulgatore scientifico dipende dal vostro forno, quindi impossibile dare un tempo standard per tutti, la cosa importante è usare la modalità ventilata, quando vedrete formare la crosticina esterna, è il momento di girale le patate con una forchetta o un cucchiaio e fare cuocere ancora per 5/10 minuti. Il risultato finale dovrà essere croccante fuori e morbide dentro. Parola di Dario Bressanini