Pizza: tutte le regole d’oro della nonna, per fare un impasto a regola d’arte

0
236

La pizza fatta in casa è una valida alternativa a quella da ristorante, ma quali sono le regole d’oro per realizzare un impasto perfetto?

Sono molti gli appassionati di cucina e food che si dilettano nella preparazione di manicaretti fatti in casa, dolci e pizze. La pizza home made, infatti, è una valida alternativa a quella da ristorante e può essere una bella occasione per stupire gli ospiti e i cari con uno dei piatti più iconici della nostra tradizione culinaria. Chiunque conosca il mondo della pizza, sa che la parte più importante è indubbiamente l’impasto.

È la preparazione dell’impasto, gli ingredienti scelti, i tempi di lievitazione che fanno una pizza a regola d’arte. Per cominciare bene il lavoro, dunque, è bene partire proprio da qui: realizzare un impasto perfetto con qualche trucco e accortezza in più. Scopriamoli tutti.

Pizza fatta in casa: come fare un impasto perfetto

Se si seguono poche e semplici regole, questa preparazione è tutt’altro che difficile! Vi basterà fare attenzione agli ingredienti che utilizzate e ai tempi di lievitazione del vostro impasto. Lo potete impastare in una planetaria, se la avete, oppure potete dilettarvi nell’impastare a mano su una tavola e con tanto olio di gomito come facevano le nostre nonne. Quali sono gli ingredienti giusti dunque? Innanzitutto il consiglio è quello di usare una farina molto proteica, come quella di manitoba, questa vi darà i risultati migliori. Se non la avete, però, potete optare per una classica farina per pizza che trovate nel vostro supermercato di fiducia.

L’altra cosa fondamentale è il lievito: preferite quello di birra, secco o fresco non importa. Ma se siete appassionati, potete tranquillamente usare il lievito madre! L’acqua che aggiungerete al vostro impasto deve essere rigorosamente a temperatura ambiente, questo è molto importante per la riuscita della vostra pizza perché il lievito non deve entrare in contatto con acqua troppo fredda o troppo calda, altrimenti non funzionerà!

Nell’impasto non dimenticate naturalmente l’olio extravergine d’oliva, un pizzico di sale e mezzo cucchiaino di zucchero. Fate lievitare il vostro impasto per almeno 6 ore, ma potete tranquillamente arrivare a 8 o dieci. Lasciatelo pure una notte a riposo in un luogo asciutto e usatelo per fare la vostra pizza il giorno dopo. Una volta fatto l’impasto potete sbizzarrirvi con i condimenti che più vi piacciono, non abbiate paura di sperimentare con gli ingredienti. Oppure, per non sbagliare mai, godetevi una bella margherita, che mette sempre d’accordo tutti.