Quattro ristoranti, scandalo a poche ore dalle riprese: il ristoratore furioso non ci sta

0
366

Alessandro Borghese continua il giro dell’Italia con Quattro ristoranti, ma poche ore prima della messa in onda della puntata arriva una notizia che sconvolge tutti.

Alessandro Borghese è lo chef itinerante alla ricerca dei migliori ristoranti di Italia. Il suo tour lo fa a bordo del furgoncino di Quattro Ristoranti, il van dai vetri oscurati, con cui fa visita ai ristoratori di un luogo.

quattro

Quattro Ristoranti è il programma di successo in onda su Canale 8, e prodotto dalla Banijay Italia, arrivato ormai alla sua settima edizione. Nel corso delle stagioni molte cose sono cambiate, piccoli dettagli che hanno permesso al presentatore di offrire un prodotto televisivo sempre più interessante.

Quattro ristoranti e la polemica a poche ore dalla puntata

La troupe di Quattro ristoranti è in giro per girare le puntate della settima edizione. Il format è sempre lo stesso: un tema assegnato dalla regia, 4 ristoratori in sfida, i partecipanti che diventano giudici. Ad aggiudicarsi i premi messi in palio dal programma è il ristoratore che ottiene il migliore punteggio ottenuto dalla somma dei voti assegnati dagli sfidanti. Quando si tratta di veri professionisti l’essenza della sfida sa nel sapere giocare e nell’essere sportivi, ma non è stato sempre così.

Recentemente il van dai vetri oscurati è giunto a Livorno, ma qualcosa sembra essere andato storto. “A 12 ore dalle riprese ci hanno comunicato che il nostro locale non sarebbe stato più tra i ristoranti in gara. Avevamo anche fatto il tampone come richiesto dalla produzione“. Ad affermarlo è il proprietario de La Volpe e l’Uva, Antonio Fidanzi. Il perché dell’esclusione non è chiara e sulla scelta della regia cala un velo di mistero. Un errore di comunicazione? Il regolamento non rispettato da parte dell’oste? O una scelta dello chef/presentatore Alessandro Borghese? Non si sa cosa sia veramente successo.

Andrai avanti ugualmente, ti auguro di lavorare al top“, “Tranquillo avrai i tuoi clienti affezionati“, sono solo alcuni dei commenti che si leggono su Facebook. Qualcuno con un tono di polemica scrive “È stata la vostra fortuna” e un altro utente commenta “Avranno pagato di più”, lasciando intendere che dietro ci sia chissà quale macchinazione“.
Livorno pare non abbia accolto con piacere l’arrivo dello chef Borghese soprattutto dopo le sue affermazioni rilasciate al Corriere della Sera circa la poca voglia di imparare dei giovani che si approcciano a questo settore: “Il lavoro si paga, sempre”, “Non è il benvenuto”, queste parole sarebbero state scritte su degli striscioni. Sarà stato questo il motivo dell’esclusione del ristorante?