Cosa succede quando fai la spesa? Le strategie che usano i supermercati sono sconvolgenti

0
496

Massimiliano Dona continua il suo giro tra gli scaffali dei supermercati per esaminare le strategie messe in atto dai rivenditori e svelare alcuni segreti. 

Massimiliano Dona è un avvocato esperto in diritto dei consumatori. Oltre a essere un assiduo utilizzatore dei social network, Dona è il presidente dell’associazione dell’Unione Nazionale Consumatori, insomma un vero e proprio paladino dei consumatori e quindi dei cittadini, senza alcuna distinzione.

Massimiliano Dona

A tutti sarà capitato di andare al supermercato un po’ di fretta per comprare due cose appena e uscire con buste stracolme di prodotti. Non è un caso e l’avvocato Dona vi spiega il motivo.

Massimiliano Dona svela i segreti del supermercato

Massimiliano Dona, l’avvocato difensore dei consumatori, prosegue il suo giro all’interno dei supermercati. Uno dei luoghi maggiormente frequentati da qualsiasi tipo di cittadino, il più banale forse, nasconde (neanche troppo) una serie di strategie atte a vendere di più. Ma come fanno i marchi della grande distribuzione a mettere in pratica queste tecniche?

Prima di proseguire è necessario fare una precisazione, quelle applicate dalla gdo sono semplicemente delle strategie di vendita. Nessun imbroglio e nessun complotto si nascondono all’interno dei supermercati. Ciò che fa Massimiliano Dona è indirizzare i cittadini verso un approccio più consapevole agli acquisti.

Passeggiando tra gli scaffali del supermercato, Dono si rende conto di avere setacciato in lungo e in largo in magazzino alla ricerca del sale e dello zucchero, probabilmente tra i prodotti più venduti. Sarà una coincidenza, una svista o altro? Altro! La risposta è semplice e l’avvocato spiega anche il motivo.
Alcuni prodotti, quale i sale e lo zucchero, vengono volutamente “nascosti” affinché il cittadino consumatore debba compiere più giri e cercarli tra diversi scaffali per poi trovarli solo alla fine. Tra un passaggio e l’altro, il cliente inevitabilmente ha riempito il carrello di altra roba, magari non proprio necessaria.

Oltre alla questione del sale, Dona ha portato alla luce un altro fattore che spingerebbe il consumatore a rimanere all’interno del negozio più a lungo di quanto vorrebbe: la pavimentazione. Le mattonelle piccole – quelle che si trovano all’interno degli ipermercati – favoriscono il rumore fastidioso delle ruote al passaggio dei carrelli. In questo modo il cittadino è portato a rallentare, quindi ad allungare la permanenza all’interno dello stabilimento e ad acquistare di più.
Massimiliano Dona cura molte rubriche sia per la carta stampata che per il web; spesso viene invitato all’interno di spazi televisivi come Unomattina e Mi manda Rai 3 per discutere di diritti e consumi.