Terence Hill, i famosi fagioli mangiati con Bud Spencer: ecco il loro segreto

0
653

I fagioli rappresentano un alimento molto ricco spesso sottovalutato. Di modi per cucinarli ce ne sono veramente tanti. Eccone alcuni.

I fagioli sono dei legumi molto importanti, ricchi di proprietà nutritive e versatili. Si possono inserire in diverse ricette e farli diventare veri e propri protagonisti dei piatti. Nell’immaginario italiano appartengono a una tradizione casereccia e povera.

pasta

Andando in giro per l’Italia si possono trovare numerose ricette e diverse preparazioni che hanno come ingrediente principale i legumi in questione. Così come gli altri, i fagioli vengono collegati a piatti invernali e caldi come le zuppe. Ma vediamo quali sono i modi migliori per prepararli.

Fagioli alla Bud Spencer e Terence Hill

Nella tradizione culinaria italiana i fagioli vengono collegati immediatamente alla pasta. Una zuppa è il miglior modo per affrontare il freddo dell’inverno. Un piatto tradizionale e anticamente collegato alla tradizione povera, tanto antico rendere impossibile risalire alla ricetta originari. Di pasta e fagioli ne esistono molte versioni. C’è chi li prepara con l’aglio e il prezzemolo fresco e all’interno della zuppa cuoce anche la pasta, come vuole la tradizione napoletana.

I fagioli sono riusciti a conquistare il cinema grazie alla celebre abbuffata di Bud Spencere e alla scena del film Lo chiamavano Trinità. In quel caso di italiano c’è ben poco e la ricetta nata da allora ha delle note di sapore differenti. Grazie alla gloriosa scena è nata la ricetta fagioli alla Bud Spencer. La versione realizzata in onore del film western  prevede che i borlotti vengano cucinati con salsiccia, peperoncino e peperoni. Una bomba adatta solo a chi ha lo stomaco forte.
Questa versione si avvicina molto al chili messicano, nato al confine tra il Messico e il Texas dove è diventato un vero e proprio piatto tradizionale. In questa versione i fagioli vengono cotti con cipolle, peperoni, peperoncino messicano (tra i più piccanti) e altre spezie come la paprika. Il chili tradizionalmente viene accompagnato da riso in bianco (per bilanciare la piccantezza) e tortillas di mais.

Tornando dalle nostre parti, gli chef contemporanei propongono una versione innovativa della pasta con i fagioli che prevede che una parte della zuppa di legumi venga frullata e trasformata in crema. In questo modo i fagioli interi e la crema avvolgono la pasta.
Il formato di pasta idealmente perfetto per queste ricette è rappresentato dai maltagliati tirati a mano, un formato nato dagli scarti delle lasagne che col tempo ha conquistato una posizione di rilievo.