Vite al limite, la storia di Samantha: guadagnava mangiando sul web

0
520

La storia di Samantha è tra le più tristi di “Vite al limite” e anche tra le più particolari: ecco quanto pesava e com’è oggi.

Quella di Samantha Mason è tra le più assurde e tristi di “Vite al limite”, l’amatissimo programma di Real Time che segue pazienti patologicamente obesi che vogliono dare una svolta definitiva alla propria vita, dimagrendo grazie alle cure del dottor Nowzaradan e alla sua clinica di Houston, in Texas. Il chirurgo bariatrico, ormai diventato star del web, li aiuterà nel loro percorso di rinascita, anche grazie ad un prezioso intervento di chirurgia che potrebbe essere la vera svolta per i pazienti.

Vite al limite: la storia di Samantha Mason

Samantha, nonostante la sua giovane età, aveva raggiunto l’incredibile peso di 440kg, una condizione molto pericolosa per la sua salute ma che soprattutto non le permetteva di avere una vita normale e come avrebbe voluto. Il problema, tra l’altro, era il suo particolare lavoro, che svolgeva sui social: Samantha infatti era pagata dagli utenti per mangiare a dismisura.

Leggi anche–>Sophie Codegoni, la confessione su tutti i ritocchi estetici: cosa ha rifatto

Grazie alla sua attività sui social, Samantha, aka Vanilla Hippo, aveva raggiunto una certa notorietà su TikTokInstagram ma questo lavoro particolare aveva anche fatto sì che il peso di Samantha raggiungesse limiti davvero pericolosi per la sua fragile salute. La figlia di Samantha l’aveva pregata di farsi aiutare e la 35enne sembrava davvero disposta a dare una svolta alla sua vita affidandosi al dottor Nowzaradan.

Leggi anche–>Bucce di patata fritte: la miglior ricetta di riciclo, facilissima ed economica

Tuttavia, una volta finito il programma, pare che Samantha sia tornata alle vecchie abitudini  e che la sua salute non sia migliorata affatto dopo le riprese di “Vite al limite”. Samantha si è anche fortemente scagliata contro la produzione del programma per non averla aiutata.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here