Antonella Clerici: “Ma come ho potuto dirlo?”. Gaffe in diretta TV

0
1144

I giorni della merla sono sempre più vicini e Antonella Clerici è pronta a scaldarci con le ricette di È sempre mezzogiorno.

Ma come ho potuto sbagliare ieri“, esordisce così durante il suo ingresso Antonella Clerici aprendo le porte di È sempre mezzogiorno. Una gaffe ogni tanto ci sta, soprattutto il lunedì mattina. Ma cosa avrà combinato la conduttrice di È sempre mezzogiorno?

Antonella

Intanto suona il campanello e il primo chef si accomoda velocemente tra i fornelli di È sempre mezzogiorno. Il freddo di questi giorni fa venire voglia di piatti caldi che riscaldano. Gian Piero Fava prepara due piatti in uno: come avrà fatto a unire una gricia a una pasta e fagioli?

Antonella Clerici e la ricetta che la fa felice

Antonella Clerici accoglie Gian Piero Fava lo chef romano che propone una ricetta incredibile: tagliatelle alla gricia su crema di fagioli. Una ricetta che al suon interno ne racchiude due, golose, calde e soprattutto buone. Fava porta con sé un vecchio ma importante ricordo, quello del lavoro al Quirinale. Per un periodo ha lavorato all’interno delle cucine del Palazzo con uno gruppo di lavoro eccezionale formato da professionisti incredibili. “Ne approfitto per invitare gli chef del Presidente ufficialmente a È sempre mezzogiorno“, afferma in diretta la padrona di casa.

Leggi anche -> Miele a cinquemila euro al chilo: i 10 alimenti più costosi del mondo

Per restare in tema Antonella chiarisce la gaffe fatta ieri durante l’apertura del programma “Ma come ho potuto dirlo, ieri era il 24 gennaio mica il 24 maggio“, un errore che tutti le perdonano con facilità grazie alla sua irresistibile ironia.

Leggi anche -> Cotto e mangiato in viaggio con Tessa, la scoperta lascia il pubblico stupefatto

Si fa presto a tornare concentrati sul piatto di Fava, in parte apprezzato anche da Evelina, “I fagioli per sostituire la carne devono essere necessariamente accostati ad altri prodotti, la pasta è uno di questi“.

Antonella

Gli ingredienti per le tagliatelle (rigorosamente tirate a mano) alla gricia su crema di fagioli sono i seguenti:

  • per le tagliatelle martellate: 150 g di farina di semola, 150 g di farina 0, 2 uova, ½ bicchiere di vino bianco, 2 tuorli, anco, 1 mazzetto di maggiorana, ½ cucchiaino di pepe;
  • per il condimento: 250 g di guanciale, 200 g di pecorino, ½ bicchiere di aceto di mele;
  • zuppa di fagioli: 400 g di fagioli borlotti, 1 g di bicarbonato, 2 foglie di alloro, 1 cipolla bianca, 1 costa di sedano, 1 carota, 100 g di passata di pomodoro, brodo vegetale;
  • per l’olio aromatico: 1 spicchio d’aglio, 2 foglie di salvia, 1 rametto di rosmarino, 1 rametto di timo, peperoncino, olio evo.

Qualche consiglio per un risultato perfetto: mettere a bagno i fagioli borlotti in acqua con un poco di bicarbonato.

Antonella