Avocado: come conservarlo senza farlo diventare nero

0
152

L’avocado è il frutto del nuovo millennio, amato soprattutto dai più giovani, ma non solo! Ecco come fare per conservarlo al meglio.

Che sia usato per fare la salsa guacamole, per un toast con salmone o per un’insalata, l’avocado è uno dei frutti più versatili e amati degli ultimi anni. In passato era un alimento esotico e difficile da trovare, oltre che molto costoso, ma oggi si può facilmente acquistare in tutti i supermercati e gli ortofrutta e con poco più di 3 euro potrete preparare piatti sfiziosissimi e freschi, adatti per tutto l’anno. Ma come conservare questo frutto senza farlo diventare nero? Ecco qualche consiglio utile.

Avocado, conservato in frigo o congelatore?

Di piatti a base di avocado ce n’è davvero per tutti i gusti: lo potete mangiare da solo, come frutto, usarlo schiacciato su un toast, aggiungendo uovo strapazzato o tartarre di salmone, scioglierlo in un sugo per la pasta assieme al formaggio spalmabile ma anche sbizzarrirvi con torte e dolci. Ma chi ha avuto a che fare con questo alimento sa anche quanto ci metta poco a ossidarsi e diventare nero, proprio come altri frutti come mele o pere. Come fare per evitarlo?

Leggi anche–>Emma Marrone festeggia la vittoria dell’Italia così: tutti senza parole

Per conservare il frutto per qualche giorno, vi basterà riporlo nel vostro frigorifero. Questo rallenterà l’ossidazione naturale e non lo farà diventare nero. Ma se avete intenzione di conservarlo per più tempo, potete tranquillamente optare per il congelatore, usando gli appositi sacchetti gelo. Un altro modo è quello di frullare il pezzo di frutto che non consumate e congelare solo la polpa in freezer. Con questo metodo potete conservarlo anche per 4 mesi, se è maturo e 6 mesi se è acerbo.

Leggi anche–> Damiano Carrara, annunciato terzo ospite di “Tarabaralla”: tutti sorpresi

Ma potreste anche avere il problema contrario: avete comprato un avocado ma è ancora acerbo? Basta avvolgerlo nella carta stagnola e in pochi giorni sarà pronto per essere mangiato! Questo perché il calore generato dall’alluminio accelerà il processo di maturazione del frutto.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here