Cosa dare ai vostri bambini per merenda? Parlano gli esperti

0
236

La merenda è un pasto importante, soprattutto per i più piccoli. Se siete indecisi affidatevi alle parole degli esperti.

Che si tratta dello snack a metà mattina o della pausa pomeridiana, la merenda è un pasto molto più importante di quello che si possa pensare, soprattutto per i bambini e i ragazzi dai 5 ai 17 anni.

Oltre a spezzare la fame prima del pranzo e della cena, le merende ricaricano l’energia dei nostri bambini e permettono loro di essere in salute, più attenti a scuola e distribuire meglio le riserve di energia nel corso della giornata, grazie ad un corretto apporto di zuccheri e calorie, a seconda del fabbisogno. Una merendina sana dovrebbe avere un apporto calorico di circa 10kcal per bambini di 6 anni, ma di almeno 100kcal per adolescenti di 14.Siete indecisi su cosa dare loro da mangiare? Parlano gli esperti e i pediatri dell‘Unione Italiana Food.

La merenda migliore per i bambini secondo i pediatri

Alcune ricerche fatte dall’Unione Italiana Food e dall’Istituto Superiore della Sanità hanno stabilito che sono tantissimi i bambini con pessime abitudini alimentari, soprattutto quando si tratta della merenda. Si stima che sia circa il 55% dei bimbi a mangiare le cose sbagliate per la loro pausa mattutina o pomeridiana e i motivi possono essere molteplici: i genitori spesso per mancanza di tempo finiscono col comprare merendine confezionate, ricche di grassi idrogenati e poveri di sostanze nutritive utili e vitamine necessarie alla crescita.

Leggi anche–> Mara Venier, l’incontro a sorpresa nella pasticceria di lusso: senza parole

Sebbene le merendine e gli snack confezionati possono essere utilizzati a volte, anche semplicemente perché piacciono ai bambini e sono indubbiamente buoni, sarebbe meglio non eccedere le due volte a settimana. Bisognerebbe optare per scelte sane come uno yogurt, un frutto o piuttosto dei dolci fatti in casa, se si ha tempo e possibilità. Le ricette di pratiche merendine da realizzare in casa sono tantissime e spesso anche molto più veloci da preparare di quanto si possa immaginare.

Leggi anche–>Bruno Barbieri svela anticipazioni e novità sulla nuova stagione di “4 Hotel”

Naturalmente la situazione si complica quando parliamo di ragazzi più grandi, che hanno la possibilità di scegliere cosa mangiare e che spessono finiscono per comprare merendine e snack dai distributori automatici nelle scuole. Per questo tantissimi si chiedono se sia necessario sostituire i classici dolci e patatine presenti nelle macchinette con snack più sani come frutta o yogurt.