Cotto e Mangiato, menù doppia coppia e la ricetta di Tessa Gelisio

0
329

L’ultima puntata della settimana di Cotto e Mangiato prosegue a suon di sfida a 8 mani: Tessa e Andrea contro Giancarlo e Silvia .

Cotto e mangiato

Tessa Gelisio, la conduttrice di Cotto e Mangiato, osserva attentamente mentre lo chef Andrea Mainardi prepara i suoi Tortelli al cavolo nero e fonduta di mozzarella di bufala. La bufala fa parte anche degli ingredienti presenti nel piatto di Giancarlo Perbellini che prepara per la moglie Silvia: Porcino su crema di bufala e ragù di mela e sedano. Ma quale ricetta avrà proposto Tessa Gelisio a Cotto e Mangiato?

Leggi anche -> Benedetta Rossi, Natale lontana da casa: “I miei regali anticipati”

La ricetta di Tessa Gelisio per Cotto e Mangiato

Come ogni venerdì la conduttrice della rubrica gastronomica di Studio Aperto, Tessa Gelisio, propone la preparazione di un dolce per concludere in bellezza la settimana. Si tratta di un dessert di stagione a base di fichi secchi tipico del Sud Italia. Si tratta dei Buccellati siciliani rivisitati.

Il procedimento per la realizzazione del ripieno dei biscotti:

  • dopo avere tritata del cioccolato in modo grossolano  mettere i fichi secchi a bagno con l’acqua calda;
  • trattare i fichi insieme a 60 grammi di cioccolato, un cucchiaio di miele, un cucchiaio di confettura di fichi, un pizzico di sale e uno di cannella;
  • infine, aggiungere 100 grammi di noci.

Il procedimento per la realizzazione del composto:

  • 120 g di zucchero con un uovo e un tuorlo;
  • aggiungere 60 grammi di olio di mais e, gradualmente, incorporare 300 grammi di farina e un cucchiaio di lievito per dolci;
  • creare un impasto omogeneo. L’impasto potrà essere lavorato e farcito solo dopo avere riposato in frigo.

Come ultimo passaggio tagliare la frolla a triangoli, farcire con il composto a base di fichi e infornare a 180° per 20 minuti.

Leggi anche -> Cotto e mangiato, la ricetta di Tessa Gelisio per il menù di Natale

Il Natale è sempre più vicino e Tessa Gelisio ha proposta un’altra ricetta da aggiungere al menù delle feste.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here