Dove mangiare le migliori olive ascolane ad Ascoli Piceno

0
834

Le olive ascolane sono il piatto più tipico di Ascoli Piceno e della provincia marchigiana: ecco dove andare a mangiare le migliori

Un piatto caratteristico quello delle olive ascolane con le curiosità e i segreti della ricetta tradizionale: ecco i posti migliori ad Ascoli Piceno e dintorni.

Se vi recate ad Ascoli Piceno è obbligatorio assaggiare le olive ascolane, il piatto più caratteristico con la tradizione che risale già nel 1800. Ci sono varie ricette e curiosità, tutto dipende da vari fattori, come l’uso delle carni, le varie spezie da inserire e, soprattutto, dal tipo di olive. Solitamente dovrebbe essere fatta con la cosidetta ‘tenera ascolana’, una delle Dop italiane. Ad Ascoli Piceno possiamo assaggiarle ovunque con ricette tra di loro anche differenti.

olive ascolane

Nel 2015 è stato fondato le Eccellenze Ascolane in via dei Cappuccini 36, che si trova proprio il centro storico con la possibilità di spedizione su ordinazione in tutta Italia. Al banco qui è possibile assaggiarle anche quelle fritte con all’interno carne davvero fresca e di qualità assoluta. Poi ci sono diverse varianti, come quelle vegane, vegetariane e al pesce.

Fuori da Ascoli Piceno, nella campagna possiamo trovare Villa Cicchi, un agriturismo con presente l’azienda agricola e allevamento. Uno stile unico con l’apertura nel 1995 con tutte le materie prime che arrivano dall’azienda agricola: qui viene usata la carnedi tacchino con la besciamella che dà quelgusto in più.

 Ascoli Piceno, i posti migliori per assaggiare le olive ascolane

Leggi anche –> Spaghetti con pesto di avocado, rucola e olive nere, piatto vegetariano

Tornando vicino al centro, sui colli, c’è il ristorante Mister Ok, in via Spalvieri 20. Qui troviamo David Vitelli, il titolare, mentre Fabrizia Fiori si dedica alla preparazione delle olive. Tutto viene fatto a mano con le olive denocciolate col coltello: non viene utilizzata all’interno carne di pollo ed è possibile anche gustarle senza glutine. Quelle caratteristiche e particolari sono le “olive di magro”, con ripieno di tonno.

Leggi anche –> Pasta con acciughe, pomodorino fresco e olive nere

Tornando verso il centro storico, possiamo trovare un ristorante di un giovane Chef che ha aperto da poco tempo. Parliamo de La Nicchia in Largo dei Cataldi, 9, dov’è possibile trovare trovare versioni differenti di olive ascolane. Il giovane chef Guido Nardi è tornato a casa dopo la lunga gavetta a Los Angeles, Londra e anche in Armenia e cerca di imporsi con le sue idee  dopo aver esportate anche all’estero con materie prime provenienti direttamente da Ascoli Piceno.

Olive Ascoli